tutto sul ritorno al Parma e Donnarumma al PSG

Gianluigi Buffon torna a parlare come titolare della carta Parma per il prima volta dal 2001. E l’esperto portiere Carrarese ai microfoni di ‘Sky Sport’ spiega il scelta di tornare giocare per il club di debutto, ma difende anche la propria scelta erede della Nazionale (e a Parigi) Gianluigi Donnarumma, costi Transizione a PSG dopo essere stato rilasciato da Milano.

“Tornare qui mi ha fatto un regalo emozioni molto forti – ha rivelato Buffon -. Penso che sia ill’unico modo continua a dare prestazioni di prim’ordine. E lo sapevo Parma potrebbe offrirmi tutto questo, non sarebbe stato nessun altro possibile. Sono convinto che la mia scelta sia giusto, qui mi sono sentito subito a casa“.

“Ho deciso di tornare al Parma giorno dopo giorno – aggiunse Buffon -. All’inizio non ero sicuro di volerlo torna in serie B, ma sono sicuro che ne verrà costruito uno qui progetto importante. Ho avuto altre due opportunità, anche per vincere la Champions League. Ma non sarei stato il protagonista. Perciò ho rifiutato e sono venuto qui”.

Buffon ha quindi ignorato la possibilità di torna in Azzurro in tempo per gioca io Mondiali in Qatar, previsto per l’inverno del 2022. “È un obiettivo e un sogno che Non la penso così. C’è un allenatore che ha un il suo gruppo per continuare. Ora è importante lasciarlo lavorare senza disturbarlo. Se ci arrivo, bene. Altrimenti niente cambia“.

Quindi, il Capitolo Donnarumma: “Posso solo dargli un enorme buona fortuna. Vai in una squadra del genere e prova a vincere la Champions League. Parigi è una città magnifica, la squadra è fortissima e c’è azienda molto importante“.

READ  Rabiot, che casino! La Juve inciampa sulle regole, i francesi escono contro l'Udinese | Prima pagina

OMNISPORT | 06-22-2021 23:20

Carattere: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *