Un parlamentare di Sint Maarten vuole il suo stipendio in bitcoin

Un parlamentare di Sint Maarten vuole il suo stipendio in bitcoin

Brison afferma di aver seguito gli sviluppi delle criptovalute per diversi anni. Definisce i bitcoin “innovativi, facili e in rapida crescita”. Il politico plaude alla crescita di questo e vede chiedere il suo stipendio in bitcoin come un passo logico.

Finora, nessun altro politico nella parte caraibica del Regno ha indicato di voler ricevere il proprio stipendio in criptovaluta.

Brison vuole che Sint Maarten presti maggiore attenzione alla criptovaluta e faccia tutto il possibile per diventare la “cripto capitale” dei Caraibi.

corso legale

A settembre, El Salvador (Centro America), a poco meno di 3.000 chilometri di distanza, è diventato il primo Paese ad adottare bitcoin come moneta a corso legale, insieme al dollaro USA. Il presidente Nayib Bukele è un forte sostenitore delle criptovalute e vuole far crescere l’economia del paese povero con loro.

A causa dei rischi Il mese scorso, il Fondo Monetario Internazionale si è espresso contro l’introduzione del bitcoin come mezzo di pagamento. Ad esempio, il valore della valuta digitale sale e scende troppo e i consumatori non sono protetti. Le criptovalute come il bitcoin faciliterebbero anche il riciclaggio di denaro.

READ  Natale e Capodanno dagli altri: dalla Germania alla Spagna, le regole nei paesi europei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *