Una grotta sotto un castello medievale ospita una scoperta incredibile

Una grotta sotto un castello medievale ospita una scoperta incredibile

All’interno della grotta c’erano strumenti di pietra e ossa di animali simili a strumenti trovati altrove in Europa noti per essere stati usati dall’Homo sapiens.

I reperti sono particolarmente significativi perché ci sono pochissime tracce del primo Homo sapiens in Inghilterra, tutte scavate nel XIX e all’inizio del XX secolo. Queste nuove scoperte possono essere scavate con una tecnologia molto più avanzata.

Nuove risorse possono portare a prospettive diverse

Finora è stata scoperta solo una piccola parte della grande grotta sotto il castello di Pembroke.

Ma i lavori continueranno per tutta l’estate ei reperti sono già così significativi che gli archeologi considerano la grotta uno dei reperti più importanti della Gran Bretagna.

Il leader degli scavi Rob Dinnis afferma:

“Ora possiamo usare i moderni metodi archeologici per saperne di più su questo importante periodo. Quando sono arrivate esattamente queste persone in Gran Bretagna? Da dove vengono e come vivevano nel paesaggio dell’era glaciale? Ora possiamo provare a rispondere a queste domande, grazie a questa fantastica grotta.

E aggiunge: “È una grande grotta e ne abbiamo esplorato solo una piccola parte. Chissà cos’altro troveremo negli anni a venire? »

READ  Klussers stuiten op onaangename voirssing in HMMIK: 'Schrik hier echt van'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *