uno spettacolare tributo a Ray Charles e un’accattivante performance del virtuoso del pianoforte Brad Mehldau

uno spettacolare tributo a Ray Charles e un’accattivante performance del virtuoso del pianoforte Brad Mehldau

Benny Sings si esibisce al North Sea Jazz.  Foto dell'ANP

Benny Sings si esibisce al North Sea Jazz.Foto dell’ANP

I festival Awakenings, Bospop e Wildeburg sono annullati a causa della tempesta prevista, ma il terzo giorno di North Sea Jazz continuerà come al solito. Sembra logico, dopotutto il festival si svolge nel complesso Ahoy, ma ci sono anche molti spazi all’aperto. E ci sono sempre passeggiate serie e puoi mangiare bene.

Una grande depressione, quindi, quando inizia a piovere a dirotto all’inizio della terza giornata di festival. Nuvole bianche si alzano dai barbecue appena accesi e i visitatori fradici, mai visti prima nel Mare del Nord, si precipitano all’interno. Resterà così tutto il giorno? Fortunatamente, è solo un acquazzone occasionale.

Nella Nile, la sala più grande del festival, la Sven Hammond Big Band è impegnata sotto la pioggia con uno spettacolare tributo a Ray Charles, l’americano scomparso quasi vent’anni fa e che non ha voluto fare distinzioni tra soul e il jazz nella sua musica (si è anche avventurato nel country, ma a parte questo).

Sven Figee, alias Sven Hammond, il pianista e soprattutto organista che, attraverso il suo ruolo di direttore musicale dello spettacolo, Matthijs continua diventato una celebrità, infatti omaggio una specie Sven continua. Passano tanti ospiti. Anche il chitarrista rock normalmente pesante di DeWolff, Pablo van de Poel, convince in questo tipo di repertorio, ma Berget Lewis impressiona davvero.

Sapevamo già che Lewis sa cantare, ovviamente, qui si supera. In sono soddisfatto suona, pungente, come una discendente olandese di Aretha Franklin. Molto sottilmente canta di nuovo nella ballata Georgia nella mia testa. Figee la definisce la migliore cantante donna del paese nella sua pubblicità. È discutibile, ovviamente, ma non è certamente una sciocchezza.

READ  "Grande Fratello Vip", persona eliminata e quattro nominati

“Fai rumore, Mare del Nord!” »

Benny Sings è il curioso nome d’arte di Tim van Berkestijn. È un nome noto a livello internazionale e va bene, perché l’Amsterdammer ha fan fino negli Stati Uniti (inclusa la mega star John Mayer) e in Giappone.

È principalmente un musicista da studio, ma la sua musica pop funky e groovy entra anche nel suo live al North Sea. Egli ‘Fai rumore, Mare del Nord!suona un po’ imbarazzante nella gola di Van Berkestijn, ma fa anche cantare il pubblico.

Anche Brad Mehldau è di Amsterdam. Sì, davvero, uno dei pianisti jazz contemporanei più importanti al mondo vive da anni in Olanda. Sposato con la cantante jazz Fleurine, dunque. Parla persino un olandese più o meno fluente. Non lo fa durante la sua esibizione al Mare del Nord, che è un evento introverso, ma anche avvincente.

funky britannico

Mehldau è un musicista versatile. Ha scritto un concerto per pianoforte, che ha eseguito al Concertgebouw di Amsterdam a maggio, ma quest’anno è uscito anche uno dei suoi album con arrangiamenti di canzoni dei Beatles. La sua esibizione al Mare del Nord è incentrata sull’improvvisazione. Con gli occhi chiusi, vaga sui tasti, che i visitatori possono seguire visivamente perfettamente sugli schermi video.

A volte è difficile capire cosa sta facendo, altre volte il suo modo di suonare suona quasi blues, così terroso. Un’ulteriore attrazione è il modo di suonare del batterista Jeff Ballard, che è molto trasversale nel ritmo M&M verdi (titolo) ha molte opportunità per mostrare il suo valore.

Passiamo ai Cymande, una band funk britannica che non ha mai veramente sfondato negli anni ’70, ma i cui dischi erano campioni grati per gli artisti hip-hop necessari. I North Sea Men, che ora sono piuttosto anziani, fanno musica meravigliosa. Si sente che all’epoca erano fortemente influenzati dal funk americano, ma si sentono anche caraibici e africani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *