vedremo questi gioielli della corona cosmica martedì

vedremo questi gioielli della corona cosmica martedì

Finalmente sappiamo quali oggetti ha fotografato James Webb e cosa vedremo nelle immagini martedì prossimo. È una lista impressionante!

Mancano pochi giorni alla pubblicazione delle prime immagini a colori del telescopio James Webb da parte della NASA. Non sappiamo ancora molto delle foto, a parte questo, secondo l’agenzia spaziale americana, “faranno sicuramente un wow”. Ieri abbiamo avuto già vedere un assaggio

Ora lo rivela l’Agenzia spaziale europea quali oggetti James Webb aveva nel mirino di recente e dove vediamo le foto a colori di, vale a dire:

– La nebulosa della Carina. Questa nebulosa è stato fotografato nel 2010 dal telescopio Hubble† È una delle nebulose più grandi e luminose visibili dalla superficie terrestre. Molte stelle sono nate in questa nebulosa. La Nebulosa Carina dista 7.600 anni luce dalla Terra.

La nebulosa Carina è stata fotografata nel 2010 dal telescopio Hubble. Questa foto è considerata uno dei momenti salienti di Hubble.

– Lo spettro di WASP-96b. È un grande esopianeta, o un pianeta al di fuori del nostro sistema solare. WASP-96b si trova a 1.150 anni luce dalla Terra e orbita attorno alla sua stella madre ogni 3,4 giorni. L’atmosfera di WASP-96b è completamente senza nuvole ed è abbastanza raro.

– NGC 3132, o cd Nebulosa Anello Sud† Questa è una nebulosa planetaria nella costellazione del Velo. La nebulosa dista 2000 anni luce dalla Terra. Una nebulosa planetaria è una nuvola di gas che cresce attorno a una stella morente. La nebulosa misura mezzo anno luce di diametro.

Nebulosa dell’anello sud, fotografata dal telescopio Hubble. La stella morente è visibile al centro della nebulosa.

– Lo è lo Stephan Quintet un gruppo di galassie A 290 milioni di anni luce dalla Terra. Questo gruppo sembra essere composto da cinque galassie, ma in seguito è stato rivelato che una galassia – NGC 7320 – è molto più vicina alla Terra rispetto agli altri membri. In effetti, è un quartetto.

READ  Roma, addio ufficiale al progetto stadio Tor di Valle: "Esecuzione impossibile"

– L’ultimo oggetto è SMACS 0723. È un ammasso di galassie. Questo ammasso forma una lente cosmica, amplificando la luce proveniente da galassie di fondo lontane e deboli.

Altre tre notti di sonno e poi vedremo quelle foto e dopo decenni avremo finalmente una buona idea delle capacità e delle possibilità del successore spirituale del telescopio Hubble.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *