Viaggi: le nuove regole per i Paesi UE, Stati Uniti e Gran Bretagna

La data da cerchiare in rosso è il 1° luglio. Da allora, con il Certificazione verde COVID-19 (Eu Digital Covid Certificate), sarà più facile viaggiare verso tutti i Paesi UE e verso l’area Schengen. Il documento, digitale o cartaceo, certificare di essere vaccinato o di essere negativo al campione o di essere guarito dal Covid. E ti permetterà di muoverti liberamente in Europa grazie ad a Codice QR verificabile nei 27 paesi dell’UE (oltre che in Svizzera, Islanda, Norvegia e Lichtenstein).

Le regole della nuova ordinanza

Pertanto, chi è vaccinato non dovrà più esibire il tampone. Non solo. Lordinanza firmata il 18 giugno del Ministero della Salute consente l’ingresso dei paesi dell’Unione Europea e degli Stati Uniti, Canada e Giappone con i requisiti del certificato verde. Estende i divieti d’ingresso da India, Bangladesh e Sri Lanka. Oltre ad istituire una quarantena di 5 giorni dal 21 giugno con tampone obbligatorio al termine per chi proviene dalla Gran Bretagna. Un’ultima misura cautelare dovuta alla diffusione della malattia contagiosa Variante Delta UK.

Caricamento in corso…

Cosa succede dal 1 luglio

Dal 1° luglio le regole saranno quindi uniformi per i Paesi Ue, Stati Uniti, Canada e Giappone. Seppur con alcune importanti eccezioni. Sebbene ottenere il Pass sia un diritto, il suo uso può variare in una certa misura da uno stato all’altro: per alcuni basterà una sola dose di vaccino, per gli altri ne serviranno due (ciclo completo quindi). Non solo. Alcuni paesi (in assenza di vaccinazione) possono richiedere solo il tampone molecolare, anche se la maggior parte dovrebbe considerare valido anche il test rapido dell’antigene. Prima di partire, quindi, è bene informarsi sulle regole del paese in cui si desidera visitare Riaprire il sito web dell’UE.

READ  ecco chi ha risposto - Libero Quotidiano

Il periodo di transizione fino al 1 luglio

Ma questo accade fino al 1 luglio, tanto più che le certificazioni green Covid-19 associate a tutte le vaccinazioni effettuate dal 27 dicembre 2020 verranno generate automaticamente in Italia. entro il 28 giugno, e che la disponibilità della certificazione non sarà quindi immediato ? Ci sarà un periodo di transizione. Come puoi leggere su piazzare viaggiare sicuri dal Ministero degli Affari Esteri, in attesa della pubblicazione delle linee guida sulla certificazione verde, si applicano le norme vigenti, che differiscono tra Paesi UE e Paesi terzi.

Saperne di più

Regole per entrare in Italia da paesi UE

Per entrare in Italia dai Paesi Ue fino al 20 giugno non basta essere vaccinati, serve il tampone negativo. Basato su nuova ordinanza del ministero della salute, dal 21 giugno per entrare in Italia da paesi UE e area Schengen è necessaria una certificazione che attesti il
completamento del ciclo vaccinale (doppia dose) di almeno quattordici giorni; o un tampone molecolare o antigenico negativo o un certificato di guarigione. Le regole variano per coloro che devono entrare in un paese dell’UE dall’Italia. Come puoi leggere su Riaprire il sito web dell’UE, il certificato digitale Covid dell’UE non è ancora entrato ufficialmente in vigore (sarà effettivo il 1° luglio) e quindi le informazioni non sono ancora disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *