vicino anche in Francia e Austria

La terza ondata del coronavirus sta avanzando in Europa e in altri paesi del continente dopo che Germania e Regno Unito hanno deciso di inasprire le misure. Le ultime in ordine cronologico sono Francia e Austria, che nel fine settimana del 16 e 17 gennaio ha operato una stretta sui loro territori. Il primo estende il coprifuoco anche nelle ultime ore del pomeriggio, il secondo decide di farlo estendere il blocco nazionale approva anche nuove regole sulle maschere.

Coprifuoco esteso in Francia

Il bilancio delle vittime supera le 70mila in Francia e il governo di Emmanuel Macron decide di imporre misure ancora più restrittive. Parigi è anche particolarmente preoccupata dal Variante inglese, che ora rappresenta l’1% dei casi. Il coprifuoco è stato quindi prolungato di due ore: invece delle 20:00, inizierà alle 18:00 Sabato sera le strade delle città e dei villaggi francesi erano praticamente deserte.

Per mitigare gli effetti del coprifuoco prolungato, alcuni negozi e uffici hanno aperto alle 7:30.

Inoltre, tutti i viaggiatori provenienti da paesi al di fuori dell’Unione Europea saranno tenuti a risultare negativi al Covid-19 all’arrivo e in isolamento per una settimana. “Queste misure erano necessarie in considerazione della situazioneHa detto il primo ministro Jean Castex.

Anche se continua a peggiorare [l’epidemia] rimane relativamente migliore che in altri paesi a noi vicini, ma ho scelto di adottarli per via del contesto e soprattutto per l’evoluzione del virus“, Ha aggiunto.

Secondo Renaud Piarroux, epidemiologo dell’ospedale Pitié-Salpêtrièr di Parigi, il coprifuoco avrà uno scarso impatto sul contenimento delle nuove varianti, che potrebbe diventare predominante entro un mese e mezzo. “Penso che un nuovo blocco sia inevitabile», Ha aggiunto durante un’intervista a BFM TV.

READ  Olanda: centinaia di persone rendono omaggio a un giornalista ucciso - Ultima Ora

In Austria, blocco nazionale fino al 7 febbraio, le maschere Ffp2 sono obbligatorie

La variante inglese preoccupa anche l’Austria, che ha deciso di prolungare il blocco nazionale fino al 7 febbraio. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz in una conferenza stampa.

Inoltre, dal 25 febbraio, nei negozi e sui mezzi pubblici sarà imposto l’uso delle maschere Ffp2. La distanza sociale è stata aumentata a 2 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *