Wall Street spinge al rialzo i mercati azionari europei ma Piazza Affari si salva grazie a un supporto inimmaginabile fino a poco tempo fa

Inizia un difficile periodo di navigazione per Piazza Affari. Dopo un periodo di calma, il mare inizia a gonfiarsi. Il maltempo si avvicina, ma non si sa ancora se sarà un forte temporale o un temporale. Quello che è successo oggi nei mercati azionari è un assaggio di almeno un periodo turbolento. Lo hanno scritto più volte gli esperti di ProiezionidiBorsa nelle ultime recensioni.

Wall Street spinge al rialzo i mercati azionari europei ma Piazza Affari si salva grazie a un supporto inimmaginabile fino a poco tempo fa

Oggi la Borsa di Milano ha subito un brusco calo dopo un inizio molto negativo. La flessione di Piazza Affari e delle borse europee è stata causata dalla chiusura impropria della borsa tecnologica statunitense. Ieri il Nasdaq ha chiuso la seduta in ribasso di oltre il 2,5% e oggi tutto il trading europeo è iniziato molto male.

La goccia è stata scritta. Poco prima dell’apertura dei mercati in Europa, la borsa giapponese ha chiuso. Un risultato che rasenta il panico, con prezzi che terminano con una perdita del 3%.

Con questa prospettiva, tutti i mercati europei si sono aperti con una forte flessione, recuperando qualcosa nel pomeriggio, dopo l’apertura del mercato azionario statunitense. L’inizio di Wall Street è stato brutto ma non drammatico e ci ha tolto il fiato.

Alla fine della sessione, l’indice Ftse Mib (INDICE: FTSEMIB) ha chiuso in calo dell’1,6% a 24.396 punti. Ma sarebbe potuto andare anche peggio se non fosse stato per un inaspettato salvataggio di un gruppo di azioni, le banche. Wall Street spinge al rialzo le borse europee ma Piazza Affari si salva grazie a un supporto fino a poco tempo fa inimmaginabile, quello delle banche.

READ  Bonus doppio rimborso? Come ottenerlo

Le azioni bancarie, che nelle settimane precedenti avevano turbato il mercato italiano, ora lo tengono a galla. Lo avevamo anticipato in una precedente analisi (puoi leggere Oms), quanto sia stato cruciale il settore bancario per Piazza Affari. Oggi, grazie a massicci acquisti su questi titoli, la borsa italiana ha limitato i danni. I 4 titoli con le migliori prestazioni tra le blue chip sono di proprietà delle banche. Banco BPM guadagna l’1%, BPER Banca lo 0,9%, Unicredit lo 0,7% e Mediobanca lo 0,2%.

(Ti ricordiamo di leggere attentamente le dichiarazioni di non responsabilità relative a questo articolo, che possono essere visualizzate Oms”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *