14 arrestati per accoltellamento vicino all’ex editore di Charlie Hebdo nel 2020 |  ADESSO

14 arrestati per accoltellamento vicino all’ex editore di Charlie Hebdo nel 2020 | ADESSO

Martedì, la polizia italiana ha arrestato 14 pakistani in un raid della polizia internazionale. Sono sospettati di essere coinvolti in un attacco di accoltellamento vicino agli ex direttori della rivista francese Charlie Hebdo nel 2020.

Non si tratta quindi di attacchi contro i redattori di Charlie Hebdo nel gennaio 2015. I sospetti sono stati arrestati in relazione a un accoltellamento vicino all’ex ufficio della rivista satirica a Parigi.

Nell’attacco con il coltello, avvenuto nel settembre 2020, due persone sono rimaste gravemente ferite. Il pachistano Zaheer Hassan M., 27 anni, li ha pugnalati con un coltello, settimane dopo che la rivista aveva pubblicato nuovamente le controverse vignette del profeta Maometto.

Le indagini di polizia di martedì sono iniziate a Genova, nel nord Italia, dove vive uno dei sospetti. Mesi di ricerca sul cosiddetto gruppo Gabar hanno preceduto l’azione. L’indagine ha rivelato che altri membri di questo gruppo risiedevano altrove in Italia, nonché in Francia e Spagna.

Arresti anche in altri paesi

Un giudice di Genova ha firmato 14 mandati di cattura per reati legati al “terrorismo internazionale”. L’azione è stata coordinata dall’Ufficio europeo di polizia Europol, in collaborazione con la polizia italiana, francese e spagnola. Anche in questi paesi sono avvenuti arresti, ma il numero non è stato reso noto.

Il pakistano M. prevedeva di aprire l’ufficio di Charlie Hebdo dare fuoco a. Semplicemente non sapeva che l’ufficio si era trasferito dopo l’attacco del 2015. Ha scambiato le due persone che ha accoltellato per dipendenti della rivista. In realtà lavoravano per un’azienda situata nell’edificio dove Charlie Hebdo piuttosto seduto.

READ  "Questo è il mio soggiorno per cinque giorni"

M. è stato arrestato dalla polizia francese dopo essere stato accoltellato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *