Acquistare una casa qui è difficile e costoso?  Al piano di sotto è anche peggio

Acquistare una casa qui è difficile e costoso? Al piano di sotto è anche peggio

Seriamente preoccupato il professor Michael Rehm, che studia i prezzi degli immobili in Nuova Zelanda all’Università di Auckland. Il mercato immobiliare sotto interessa gli economisti di tutto il mondo, spiega a RTL Nieuws.

I problemi che colpiscono anche il mercato immobiliare olandese – alti tassi di interesse e calo dei prezzi degli immobili – sono molto peggiori in Nuova Zelanda. “Siamo i primi a sperimentarlo. Ma non commettere errori: altri paesi si trovano nella stessa situazione”, afferma Rehm.

Tutti vogliono una casa

Cosa rende i proprietari terrieri neozelandesi così vulnerabili in questo momento? Il problema più grande, secondo Rehm, è che gli alloggi sono diventati inaccessibili. Il professore non può nominare nessun altro paese in cui i redditi e i prezzi delle case sono andati alla deriva finora, ad eccezione delle città-stato come Singapore.

“Le case della Nuova Zelanda che oggi valgono 1 milione di dollari dovrebbero costare solo la metà”, afferma. Secondo Rehm, come ciò sia possibile è una domanda difficile. Ciò che conta è che i neozelandesi credono in modo schiacciante nell’acquisto di una casa e che i prezzi degli immobili continueranno a salire indefinitamente. “Non posso prevedere il futuro, ma è inevitabile che i prezzi scendano”, afferma Rehm.

Questo declino è già iniziato. Dopo anni di incessanti aumenti dei prezzi, lo scorso anno i prezzi delle case in Nuova Zelanda sono diminuiti in media di oltre il 12%. Rispetto al picco del novembre 2021, alcuni distretti, come Auckland e Wellington, hanno perso addirittura quasi un quarto del loro valore.

Gli interessi sono fissi solo per due anni

Ma per i proprietari di case c’è un problema ancora più urgente in questo momento: gli interessi sui mutui. Nei Paesi Bassi, la maggior parte delle persone che accendono un mutuo fissano gli interessi per anni. Questo non è possibile in Nuova Zelanda: gran parte dei proprietari ha solo interessi fissi per uno o due anni. La maggior parte delle banche ha un periodo di interesse fisso massimo di cinque anni.

READ  Giornata della responsabilità: una scarsa contabilità di gabinetto provoca mal di testa | Interno

Il tasso di interesse variabile è attualmente elevato. Questo perché la banca centrale della Nuova Zelanda continua ad aumentare i tassi di interesse nel tentativo di controllare l’inflazione, che ora è al 4,75%. ASB, una delle più grandi banche del paese, addebita il 7,99%. Per confronto: nei Paesi Bassi, il tasso di interesse variabile è di circa il 4%.

Il periodo di interesse fisso di quasi la metà dei mutui neozelandesi scade quest’anno. È qui che sorge un grosso problema, osserva Rehm. “Le persone che hanno contratto un mutuo consistente all’inizio della pandemia e poi hanno pagato il 2% di interessi vedranno ora scadere quel periodo di interessi fissi. Invece del 2%, ora pagheranno il 6-8% di interessi”.

“I prossimi anni saranno difficili”

Ne soffrono anche gli olandesi che vivono in Nuova Zelanda. Come Mithe, che ha comprato casa ad Auckland nel maggio 2022. “Nel frattempo il mutuo è già aumentato di oltre 1.200 dollari (quasi 700 euro) al mese. Sappiamo che i prossimi due anni saranno difficili”.

Nick, anche lui olandese, ha acquistato un terreno vicino a Queenstown nel 2021 per costruirvi una casa. “Doveva essere consegnato nel giugno dello scorso anno”, dice. “Ora sembra che sarà maggio di quest’anno. Riceviamo una lettera dalla banca circa ogni due settimane con un aumento dei tassi di interesse. Ovviamente il tasso di interesse è importante, ma i costi aggiuntivi associati al ritardo stanno davvero peggiorando . . In.”

“Case di cartone”

Anche Marcel (51), che si è trasferito in Nuova Zelanda con la moglie qualche anno fa, è sorpreso dai prezzi degli immobili. “Lo spiego agli amici nei Paesi Bassi come segue: per circa un terzo in più ottieni una casa di cartone”, dice. “Non siamo impressionati dalla qualità costruttiva qui.”

READ  Pagamento posticipato? 'Sei più critico quando viene addebitato immediatamente sul tuo conto' | ADESSO

Ad esempio, molte case neozelandesi hanno finestre con vetro singolo e sono realizzate in legno.

“Nel 2020, poco prima del corona virus, abbiamo fatto costruire una casa vicino a Christchurch perché era più economica lì che a Wellington, dove vivevamo all’epoca e volevamo davvero costruire”, dice Marcel.

“Abbiamo dovuto fare molte concessioni. Questa non è la casa dei nostri sogni. Convertita, abbiamo pagato circa 400.000 euro e per fortuna abbiamo già tenuto conto dell’interesse crescente durante la costruzione. All’inizio era del 2,7% e perché abbiamo è riuscito a trattenerlo in tempo, ora è del 4,95% per i prossimi tre anni. Non è poi così male per gli standard neozelandesi.

“Vedo molte persone intorno a me che hanno speso di più per una casa negli ultimi anni a causa dei bassi tassi di interesse di quanto avrebbero altrimenti. Ora vedono arrivare la tempesta. Non appena finisce il periodo di interesse fisso, non Non so dove far pagare il mutuo.”

Riso con fagioli

Rehm dice che le persone faranno tutto il possibile per evitare di dover vendere le loro case. “Smettono di andare a teatro, mangiano riso e fagioli e fanno tutto il possibile per continuare a pagare il mutuo”.

La domanda è per quanto tempo continuerà ad essere buono. Poiché gli acquirenti di case devono pagare il 20% di una casa con i risparmi, ci vuole più tempo prima che le case vadano “sott’acqua”. Questo accade non appena il mutuo vale più della casa. «Se poi le persone decidono in massa che vogliono vendere, ci arrivano scene che abbiamo visto anche durante la crisi economica del 2008», spiega il professore. “Lo so: non è una prospettiva piacevole, ma sembra inevitabile.”

READ  Il pilota della Fed non esclude passi importanti negli aumenti dei tassi di interesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *