Afghanistan, doppio attentato kamikaze all’aeroporto di Kabul: almeno 13 vittime, compresi bambini. Più di 50 feriti, “compresi soldati americani e britannici”

I timori dell’intelligence globale si sono avverati. Mentre combattiamo contro il tempo per evacuare il maggior numero di personale, cittadini e, successivamente, soldati dalAfghanistan, un doppio attacco kamikaze è stata effettuata presso l’aeroporto internazionale di Accettazione. Dal primo telegiornale si parla di almeno 13 vittime, Compreso alcuni bambini, e diversi feriti, tra cui almeno tre marines americani e, secondo la foto, compreso l’esercito britannico. Ancora nessuna denuncia, ma il primo indiziato sembra essere, sia per le informazioni raccolte nelle ore trascorse dai servizi segreti occidentali, sia per la dinamica dell’attentato, il Stato Islamico nel Khorasan.

Secondo le prime ricostruzioni, infatti, un attentatore suicida è esploso proprio accanto al Hotel Baron, dove le truppe britanniche e i giornalisti restano a Kabul, aprendo la strada ad altri suoi complici che hanno Tiro contro i presenti. Più tardi, poi, siamo stati registrati seconda esplosione. Un modus operandi utilizzato in più occasioni da gruppi terroristici nel Paese, compreso il suo Iside, per riuscire a fare il maggior numero di vittime, anche tra i soccorritori. “Possiamo confermare un’esplosione fuori dall’aeroporto di Kabul”, si legge in un tweet del portavoce del Pentagono. John Kirby, specificando che “saranno forniti maggiori dettagli quanto prima” e che “al momento non c’è chiarezza sulle vittime”. Nel frattempo, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è stato informato dell’incidente e viene aggiornato sugli sviluppi in questo momento dai vertici della Sicurezza Nazionale.

READ  MotoGP, Rossi: "il favorito della Ducati, ma nessuno sa cosa succederà alla fine della gara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *