Allarme assalto pista e stazione | Interno

I dati condivisi da NS con De Telegraaf in vista del rapporto annuale 2021 mostrano che questi incidenti riguardano incidenti come minacce contro un dipendente (277), violenza fisica (191), ribelli (125), sputi (124), minacce con armi (25) e aggressione (2). Inoltre, 186 membri di NS sono rimasti feriti a seguito di un’aggressione durante un arresto.

Irritabile

“Vediamo che alcuni dei viaggiatori in questo periodo di corona sono irritabili molto più velocemente e reagiscono con rabbia a qualcosa che non gli piace. È una risposta che si inserisce in una tendenza che stiamo vedendo più ampiamente nella società”, afferma Eelco van Asch, capo della sicurezza sociale nel consiglio di NS.

Nel 2021 ci sono state anche 2.300 segnalazioni di aggressioni tra viaggiatori, ovvero il 20% in più rispetto al 2020. Inoltre, dagli ultimi mesi dell’anno, il problema dei fastidi ha provocato in un certo numero di luoghi specifici, come la stazione di Zwolle e la rotta tra Eindhoven-Weert, dove i “migranti sicuri” causano molti problemi.

Al fine di combattere meglio gli attacchi su e intorno ai binari ferroviari, NS vuole che i dipendenti Safety & Service (V&S) possano controllare l’identità dei viaggiatori stessi. Ora questi dipendenti – con autorità boa – devono trattenere le persone sospette e attendere la polizia, che poi determina il nome, l’indirizzo e il luogo di residenza.

Van Asch: “Il nostro personale di sicurezza richiede il dispiegamento della polizia circa 12.000 volte l’anno. Questo è sempre un onore, ma capisci che anche gli agenti hanno altre priorità. Ad esempio, se è stato appena commesso un furto, il nostro personale dovrà aspettare un certo tempo e la situazione potrebbe degenerare. È quindi molto importante sapere chi hai di fronte a te il prima possibile. Da qui la nostra richiesta al Ministero della Giustizia e della Sicurezza di estendere i nostri poteri.

READ  Borse oggi 28 maggio: ottimismo sulla ripresa Usa, listini UE in rialzo

Bruxelles

“Vogliamo anche che il personale di V&S sia in grado di lavorare dall’altra parte del confine sull’Intercity internazionale tra Amsterdam e Bruxelles. Vorremmo incontrare tutte le parti, come ministeri, polizia e trasportatori, a breve termine per risolvere insieme i problemi che circondano Zwolle, Eindhoven/Weert e Intercity a Bruxelles.

Il capo di NS afferma che più di 600.000 olandesi hanno viaggiato in treno ogni giorno l’anno scorso e si aspetta che dopo la corona ce ne saranno di nuovo circa un milione.

Ci si aspetta che i dipendenti di NS lo facciano avendo autorità il boa dovrà agire più spesso. Nel 2021 è successo più di tre milioni di volte; 500.000 volte più spesso di un anno prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *