Alpinista olandese salvato dalla famosa parete rocciosa del nord Italia | All’estero

Giovedì una squadra di soccorso alpino italiana ha soccorso un turista olandese rimasto intrappolato su una delle pareti rocciose più famose e scalate dell’Italia nord-occidentale.

La moglie era impegnata con il marito La roccia di Pertic da scalare, una falesia alta circa 200 metri nel comune di Finale-Ligure, tra Genova e il confine francese. Nel pomeriggio non poteva più salire o scendere. La scalatrice ha gridato al marito, che era già arrivato in vetta, che aveva bisogno di aiuto.

Il Soccorso alpino della Regione Liguria, accompagnato dai vigili del fuoco. Con l’aiuto di un elicottero di soccorso, sono riusciti a liberare lo sfortunato scalatore dalla sua difficile situazione. La donna olandese è stata poi trasportata in aereo con il marito al campo sportivo comunale, dopodiché i due sono tornati a casa, riporta il sito di informazione regionale IVG. Facebook.

Non si sa perché la donna non fosse più in grado di salire o scendere. “Forse per malattia o per la difficoltà della parete rocciosa”, scrive il sito di notizie del quotidiano. Liguria Oggi. “Gli esperti raccomandano di non sperimentare pareti rocciose al di là delle proprie capacità e del proprio livello di allenamento, e di non sottovalutare il caldo e l’afa quando si pianificano salite ed escursioni”, afferma l’avvertimento.

La Rocca di Perti. © Wikimedia Commons / Louis Garden

Guarda i nostri video di notizie più visti nella playlist qui sotto:

READ  Green pass e indennità di quarantena covid sul tavolo del governo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.