Amichevole Juventus-Atalanta 3-1: Tris Juventus con Dybala, Bernardeschi e Morata | Nuovo

La Serie A si prova all’Allianz Stadium in una partita al ritmo giusto. Muriel ha segnato anche dal dischetto

Il La Juventus batte l’Atalanta 3-1 nell’amichevole all’Allianz Stadium, prova generale della nuova Serie A. Nel primo tempo i bianconeri si sono portati in vantaggio all’8′ con un contropiede fulmineo di Ronaldo e Chiesa e hanno concluso con Dybala. L’Atalante ha reagito pareggiando con Muriel su rigore e impegnando Szczesny in diverse situazioni, ma al 39′ Bernardeschi catturato un siluro guadagnando distanza all’incrocio. Nella ripresa, il trio di Morata.

IL GIOCO

Per almeno un’ora è stata una vera partita, con battute da campionato e trame di gioco interessanti. Juventus e Atalante si sono sfidati all’Allianz Stadium per chiudere il precampionato ad alti giri di motore e lo hanno fatto, svelando alcune interessanti novità anche per la prossima Serie A. Il secondo piatto di Allegri I bianconeri schierati Punto centrale di Dybala in un cangiante 4-3-3, mentre Gasperini lascia spazio a Ilicic giocando un’ora ad alta intensità. Il 3-1 premia la Juventus, capace di difendersi in ordine nel momento di maggior pericolo per l’avversario e di punire con ripartenze e partite individuali.

Dalla parte della Juventus con Dybala, Ronaldo, Chiesa e Bernardeschi tutti in campo dal primo minuto e Ramsey in dirigenza hanno suscitato una certa curiosità e non solo tra i tifosi di casa, tornati in tribuna dopo più di un anno e mezzo. Un tridente che, all’occorrenza, si trasformava facilmente in un 4-4-2 più equilibrato sfruttando la generosità di Chiesa e Bernardeschi, ma che già all’ottavo sugli sviluppi di un corner per l’Atalanta ha mostrato tutta la propria letalità a campo aperto campo. Partita dai sedici metri con Ronaldo, la Juventus ha ribaltato l’azione sfruttando la velocità di Chiesa e la tecnica dei portoghesi e di Cristiano, fino a regalare a Joya il gol del vantaggio sul secondo palo.

READ  Campionati Europei di Nuoto: Paltrinieri-Detti è argento e bronzo negli 800

La reazione dell’Atalanta, fatta di pallini al chilometro orario e inserimenti in zona pioggia, non si è fatta attendere e l’episodio del pareggio è arrivato già al 18′ quando Bonucci atterrava Pessina in area per il rigore che Muriel si rese conto freddamente. A pari merito, è stata la Dea a riprendere le operazioni alla ricerca dell’azione giusta per battere la Juventus, trovando pronto Szczesny prima su Muriel poi su Ilicic. Prima dell’intervallo, tuttavia, era Bernardeschi per prendere il jolly da lontano con un sinistro mirato che scivola all’incrocio dei pali. Nella ripresa il carosello che passa dopo il quarto d’ora ha rimescolato le carte, mentre per il tabellone è arrivato il momento di segnalare il terzetto di Morata porta vuota su assist di Kulusevski in pieno recupero.


LA TAVOLA

JUVENTUS 3-1 ATALANTA
Juventus (4-3-3):
Szczesny (37′ Via Pinsoglio); Cuadrado, De Ligt (25′ st Rugani), Bonucci (25′ st Chiellini), Alex Sandro (25′ st Pellegrini); Bentancur (37′ st Ranocchia), Ramsey (33′ st Fagioli), Bernardeschi (18′ st De Sciglio); Church (9′ st Kulusevski), Dybala (9′ st Morata), Ronaldo (18′ st McKennie). A disposizione: Perin, Danilo, De Winter. Allenatore: Allegri.
Atalanta (3-4-2-1): Musso (37′ st Sportiello); Djimsiti (14′ st Toloi), Demiral (37′ st Lovato), Palomino (37′ st Delprato); Maehle (25′ st Sutalo), Pasalic (37′ st Da Riva), Freuler (14′ st De Roon), Gosens (25′ st Pezzella); Pessina (37′ st Scalvini), Ilicic (25′ st Piccoli); Muriel (14 ‘Malinovskij). Disponibile: Rossi. Tutti: Gasperini.
Arbitro: Abisso
marcatori: 8 ‘Dybala (J), arma 18’. Muriel (A), 39′ Bernardeschi (J), 48′ st Morata (J)
ammoniti: Gimsiti (A)
Escluso: qualunque

READ  Bestemmia, Buffon squalificato: salta il derby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *