Biden sceglie Janet Yellen per il Tesoro: la prima volta per una donna

BRENDAN SMIALOWSKI tramite Getty Images

Joe Biden sceglie l’ex presidente della Fed Janet Yellen a capo del Tesoro. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti. Yellen sarà la prima donna nella storia a ricoprire questa posizione.

È l’ultimo nome della squadra da conoscere. I primi volti della futura amministrazione annunciati da Biden sono quelli dei fidati veterani dell’era Obama e riguardano aree chiave come la politica estera, la sicurezza e il clima.
Tra questi spiccano Anthony Blinken come Segretario di Stato, Jake Sullivan per la Sicurezza Nazionale, Linda Thomas-Greenfield Ambasciatore alle Nazioni Unite, l’ex Ministro degli Esteri John Kerry come Consigliere speciale presidenziale per la climat, il primo dirigente del settore a sedere anche nel Consiglio di sicurezza nazionale. Tra le novità Avril Haines, ex vicedirettore della CIA ed ex vice consigliere per la sicurezza nazionale: sarà la prima donna a capo dell’intelligence nazionale, l’agenzia che coordina tutti gli 007, un passo oltre Gina Haspel, che era stato nominato da Trump a capo della CIA. La diversità si incarna anche nel cubano-americano Alejandro Mayorkas, che sarà il primo ispanico e il primo immigrato a capo della sicurezza interna, il Ministero dell’Interno, di cui era stato vice segretario.

“Non abbiamo tempo da perdere quando si tratta della nostra sicurezza nazionale e della nostra politica estera. Ho bisogno di una squadra pronta fin dal primo giorno che mi aiuti a riconquistare il posto dell’America a capotavola, radunare il mondo per affrontare le enormi sfide che dobbiamo affrontare e promuovere la sicurezza. , prosperità e valori. Questo è il nodo di questa squadra “, ha commentato Biden, sottolineando di essere” esperti “ma anche” innovativi “perché” non si possono affrontare le attuali sfide profonde con il vecchio modo di pensare e le abitudini immutate ” .
Blinken, 58 anni, figlio di un ambasciatore degli Stati Uniti in Ungheria, cresciuto tra Parigi e New York, educato ad Harvard e in Colombia, era il numero due del Consiglio di sicurezza nazionale e poi del Dipartimento di Stato sotto Obama. Prima di iniziare la sua carriera diplomatica nell’ufficio europeo e come scrittore di discorsi di politica estera per Bill Clinton, sognava di diventare giornalista o produttore cinematografico. Il gruppo che porta il suo nome è sopravvissuto alle sue passioni giovanili, dove canta e suona la chitarra elettrica. Per quasi 20 anni è stato il braccio destro di Biden, come consigliere quando era membro della Commissione Affari Esteri del Senato, e poi come “ consigliere per la sicurezza nazionale ” quando era vicepresidente. Critico aperto prima dell’America, dovrebbe ridare fiducia ai suoi alleati, a cominciare dagli europei, e ripristinare gli accordi e le istituzioni boicottate da Trump: l’accordo di Parigi sul clima, quello sul nucleare iraniano, l’Organizzazione mondiale della sanità.

READ  8 giovani trovati morti per soffocamento alla festa di Capodanno

A 43 anni, Sullivan sarà il più giovane consigliere per la sicurezza nazionale dai tempi dell’amministrazione Eisenhower, incarico che ricopriva anche a fianco dell’allora vice presidente Biden. Sotto Obama, ha svolto un ruolo chiave nei negoziati sul nucleare iraniano.

Linda Thomas-Greenfield, una diplomatica afro-americana con 35 anni di servizio in quattro continenti che è caduta vittima delle epurazioni di Trump, servirà come rappresentante degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite con quello status ministeriale e un seggio nel Consiglio di sicurezza nazionale, tra cui il Paperino aveva. cancellato.
Un’altra ‘cassaforte usata’ è John Kerry, che è sempre stato al fianco di Biden in campagna elettorale: la decisione di farlo aderire anche al Consiglio di Sicurezza Nazionale è una testimonianza di come cambiano le opinioni del presidente eletto clima come un problema urgente di sicurezza nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *