Big Mac torna in menu al sostituto russo di McDonald’s |  Economia

Big Mac torna in menu al sostituto russo di McDonald’s | Economia

Il nuovo gestore dell’ex McDonald’s in Russia sta facendo di tutto per riottenere l’accesso a ingredienti e materiali. Le patatine dovrebbero essere presto di nuovo disponibili ovunque e la catena di ristoranti offrirà anche un sostituto del Big Mac nel menu.

Quando McDonald’s ha chiuso le sue filiali in Russia in risposta all’invasione dell’Ucraina, i ristoranti sono stati acquistati dal russo Alexander Govor. I ristoranti continuarono come Vkusno & Tochka (“Gustoso e basta”).

A causa dell’abbandono della catena di fast food americana, i russi hanno dovuto fare a meno dell’iconico doppio hamburger per un po’, poiché non c’era sostituto del prodotto. Inoltre, alcuni ristoranti Vkusno & Tochka non avevano patatine fritte nel menu all’inizio di quest’anno a causa della carenza di patate in Russia.

Dopo aver rilevato i ristoranti russi McDonald’s, il nuovo proprietario ha rilevato un’azienda di imballaggi e un’azienda di logistica. Di recente ha concordato con il produttore di carne Miratorg di costruire una fabbrica in Russia nel 2023 per fornire alla catena patatine fritte e spicchi di patate. Producendo tutto ciò di cui i ristoranti hanno bisogno, dal packaging agli ingredienti, in Russia, l’azienda evita le sanzioni internazionali.

READ  I titolari di status trovano un lavoro più velocemente nei Paesi Bassi | Economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *