Borsa Italiana, commento della seduta odierna (14 settembre 2020)

STM è cresciuto di oltre il 2% dopo l’annuncio di un accordo tra Nvidia e SoftBank per assumere il controllo di Arm Holdings. La Juventus entra in territorio positivo

I principali indici di Borsa Italiana e dei principali mercati finanziari europei hanno iniziato la settimana con variazioni frazionarie. Pierre Veyret, analista tecnico di ActivTrades, lo segnala questa settimana potrebbe essere pericolosa per gli operatori di borsa, la volatilità del mercato è in aumento a causa di un fitto calendario. “Molte banche centrali annunceranno decisioni monetarie prima di una quadrupla sessione di negoziazione, con molti futures e opzioni in scadenza”, ha detto l’esperto. Pierre Veyret ritiene che questa crescente volatilità aumenterà probabilmente le opportunità di trading se i mercati diventeranno sempre più direzionali. “Ma d’altra parte, potrebbe essere una trappola per molti investitori se i prezzi continuassero a muoversi lateralmente”, ha avvertito l’esperto.

Alle 14.05 il FTSEMib scende dello 0,05% a 19.812 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.725 punti e un massimo di 19.968 punti. Allo stesso tempo, il FTSE Italia All Share è sceso dello 0,07%. Un segno più, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (+ 0,04%) e per Star FTSE Italia (+ 0,18%).

L ‘Euro rimane sopra $ 1.185.

il diffondere Btp-Bund è appena inferiore a 150 punti.

Alcune idee tra i titoli del settore bancario.

Intesa Sanpaolo invariato a € 1,7792. L’istituto guidato da Carlo Messina ha comunicato i risultati provvisori della procedura per adempiere all’obbligo di acquisto delle restanti azioni UBI Banca (+ 0,85%). Durante il periodo di offerta sono state presentate richieste di vendita per complessive 90.691.212 azioni residue, pari al 7,9256% del capitale della banca e 80,7385% delle residue azioni. Conseguentemente, alla data di regolamento della procedura di adempimento dell’obbligo di acquisto, IntesaSanpaolo deterrà complessivamente 1.131.684.186 azioni UBI Banca, pari al 98,8988% del capitale della banca.

READ  Ecobonus, incentivi auto come le torte calde: finché c'è tempo

STM (+ 2,36% a € 26) ha registrato una delle migliori performance di giornata al FTSEMib. I trader stanno collegando l’aumento delle azioni all’accordo tra Nvidia e SoftBank per assumere il controllo di Arm Holdings. La società, che opera nel settore dei semiconduttori, è stata valutata in totale 40 miliardi di dollari.

Juventus FC entra in territorio positivo e guadagna lo 0,61%. Il club bianconero ha comunicato i risultati dell’esercizio 2019/2020 (la società chiude i conti il ​​30 giugno) che chiude con un fatturato di 573,42 milioni di euro, in calo dell’8% rispetto al 621,46 milioni ottenuti rispetto all’anno precedente. Il risultato operativo è negativo per 48,8 milioni di euro, contro il rosso di 15,33 milioni nel 2018/2019, nonostante il calo dei costi operativi (da 458,46 milioni di euro a 414,12 milioni di euro ). La Juventus ha chiuso lo scorso anno con una perdita netta di 71,37 milioni di euro, contro una perdita di 39,9 milioni di euro dell’anno precedente. La direzione della Juventus ha indicato che è probabile che l’anno finanziario 2020/2021 andrà perso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *