Boskamp: ”Il PSV è il primo grande test a livello olandese”

Jan Boskamp non ha ancora idea di quale livello possa raggiungere il Feyenoord. La squadra di Rotterdam ha perso dolorosamente contro la SS Lazio e lo scorso fine settimana un’ottima vittoria è stata riservata a De Kuip contro lo Sparta Rotterdam. Boskamp vede la partita di domenica come il primo test importante in Olanda.

”In gara va bene, ma in Europa è un po’ deludente”, inizia la conversazione con Boskamp Dentro oggi. La prima partita della fase a gironi di Europa League era da dimenticare. «Non c’era molto. È stato un bene che la partita fosse finita perché potevano subirne altri sette.

“Sparta era di nuovo gustosa”, continua l’analista. ”Hai spazio per giocare a calcio e poi ti chiedi se il Feyenoord sia così forte o se il livello sia così diverso. Non si possono confrontare Lazio e Sparta ovviamente. Contro la Lazio sei stato subito preso per la gola e sei corso dietro ai fatti. Ogni proiettile pungente era in pericolo di vita”.

A Boskamp piace la prima impressione del nuovo Feyenoord. “Le cose stanno andando bene a livello olandese. Abbiamo un buon inizio e ora vai al PSV domenica. Questo è per me il primo grande test a livello olandese. Allora puoi davvero vedere a che punto sei. Penso che tu li abbia colpiti al momento giusto. Sai come gioca il PSV e al momento non è al top della forma”.

Boskamp inizia a brillare nella partita di giovedì contro l’SK Sturm Graz. Il giocatore principale del Feyenoord può tornare a De Kuip. “Con la Lazio non ci era permesso e ci andrò giovedì. Avrei potuto andare contro la Lazio, tra l’altro, perché ho un’identità belga. Quindi sarei dovuto andare da solo, non ne avevo voglia. Andrò all’FC Midtjylland e allo Sturm Graz”.

READ  Bonucci, Pilato vince ancora. Ma l'affare Allegri è sconcertante! Inter, ha ragione Inzaghi

Edizione di lusso nel Feyenoord
”Allora devi giudicare dopo venti minuti e lui stava mettendo a rischio la sua vita”, risponde Boskamp alla domanda su quale attaccante dovrebbe iniziare. “Anche Danilo ne ha licenziati cinque e questo è un problema di lusso per Slot, incredibile. Non ho mai visto un allenatore al Feyenoord che possa ingaggiare quindici nuovi giocatori. Questo è già un miracolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.