Bunq subisce una perdita per il decimo anno consecutivo, gli azionisti devono rimediare

Bunq subisce una perdita per il decimo anno consecutivo, gli azionisti devono rimediare

Ciò emerge dalla relazione annuale della banca pubblicata oggi.

I ricavi stanno esplodendo, così come i costi

La banca è cresciuta come un cavolo nel 2022 e anche i ricavi sono aumentati vertiginosamente. Gli interessi attivi passano da circa 5 milioni di euro a 41,4 milioni di euro. Questo è il risultato diretto degli aumenti dei tassi di interesse da parte della Banca centrale europea (BCE).

Il reddito totale è addirittura sceso da oltre 26 milioni di euro a poco meno di 70 milioni di euro. Ma i costi sono aumentati ancora più rapidamente, come i costi del personale e i costi di marketing. Sono quasi triplicati, a 29 milioni di euro e 27 milioni di euro, quindi c’era ancora una perdita sostanziale in fondo alla linea.

Tuttavia, non sembrano esserci segni di un temperamento minore. Secondo la banca, il quarto trimestre del 2022 è stato redditizio e la banca stessa scrive che si aspetta che d’ora in poi continui a scrivere numeri neri. La banca afferma che è stata redditizia anche nel primo trimestre del 2023.

Decine di milioni di supporto degli azionisti

Tuttavia, Bunq non può ancora reggersi in piedi da solo. L’anno scorso, gli azionisti, principalmente lo stesso CEO Ali Niknam e l’investitore britannico Pollen Street Capital, sono dovuti intervenire nuovamente per mantenere i requisiti di riserva bancaria a norma. Hanno iniettato altri 9 milioni di euro di capitale in Bunq per mantenere stabile la banca.

E anche all’inizio del 2023 il portafoglio è stato ritirato. A gennaio gli azionisti hanno aggiunto altri 6 milioni di euro e ad aprile altri 37 milioni.

Sembra un brutto segno, ma non è necessariamente così. Nei primi mesi dell’anno, secondo la banca, i risparmi depositati presso Bunq sono aumentati di circa 600 milioni di euro. Le banche devono detenere più capitale quanto più denaro hanno in gestione. Secondo un portavoce, le iniezioni di capitale erano necessarie perché i saldi bancari sono cresciuti così rapidamente.

READ  Dalle miniere valtellinesi ai ristoranti stellati: la storia di Nicola, che taglia i sassi per creare pentole - L'intervista

58,5 milioni di riserva

L’anno scorso, Niknam e Pollen hanno promesso di avere una borsa di contanti da $ 58,5 milioni pronta nel caso in cui la banca ne avesse bisogno, secondo il rapporto annuale. Ad aprile, Niknam non ha voluto dire fino a che punto gli azionisti sono disposti a spingersi per mantenere a galla la banca, se necessario. I 43 milioni di euro dell’inizio di quest’anno ei 9 milioni di euro dell’anno scorso provengono da questo gattino, che ora dovrebbe contenere circa 7 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *