Cashback sta per dire addio ai furbi: molti sono esclusi

Il cashback non solo premierà gli intelligenti piuttosto che gli onesti, ma attirerà anche sempre meno partecipanti.

Cashback (fonte foto: web)

Gli onesti hanno a lungo temuto. Non solo per non essere compreso nel maxi-prezzo finale, ma anche quello Super Cashback potrebbe essere annullato a causa di famosi trucchi. Ma il Mef non si è mai arreso e anche se l’azione è un po ‘in ritardo, ora sarebbe per escludere migliaia di partecipanti.

Certo, la “colpa” è dovuta al sistema stesso, infatti i più intelligenti nel tempo sono stati bravissimi a sfruttare i piccoli buchi presenti, riuscendo a portare a termine un certo tipo di transazione senza alcun problema. Per l’infelicità dei commercianti e dei partecipanti, però, che subito sono venuti a presentare diverse denunce. Ma come vuole intervenire il governo?

Leggi anche >>> Il cashback verrà annullato: cosa succederà ai nostri rimborsi

Cashback: tutto verrà ripristinato a breve

Infatti, oltre il mero rimborso del 10% sulla spesa, così interessante per i più intelligenti, era il tanto ricercato prezzo finale del Super Cashback di 3000 euro all’anno, suddiviso in due rate da 1500 euro ogni sei mesi. . Paradossalmente ci stiamo muovendo in questa direzione, anche perché allo stesso tempo c’è chi teme che le nostre transazioni siano inutili perché il Cashback sta per essere escluso dal Recovery Plan.

Ma mettendo questa possibilità nel dimenticatoio, concentriamoci su cosa potrebbe accadere a breve termine per il progetto che gli italiani (onesti) amano così tanto. I cosiddetti astuti, per ottenere il maggior numero di transazioni e quindi posizionarsi tra i primi della classifica Super Cashback, dividere i loro pagamenti, che è legale. Non è stata infatti messa in atto alcuna regola su come effettuare un pagamento, ma i commercianti si lamentano perché ad ogni transazione minima sono loro che ci pagano il commissioni e quindi perdersi.

READ  Perché i titoli di Stato stanno volando grazie a Draghi e quali BTP saranno i migliori

Leggi anche >>> Super Cashback, registra le transazioni: quanto servirà per il maxi-prezzo

Per loro, però, non dovrebbe esserci un grande futuro, perché in effetti sembra che dopo numerose lamentele da parte degli espositori si sia deciso di intervenire. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze sta infatti predisponendo il lista nera, di coloro che saranno esclusi. Non è ancora chiaro quali saranno i parametri per decidere su una rimozione piuttosto che su un’altra, ma la classifica sarà sicuramente rivista, se si provvederà davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *