Cesar Zuiderwijk toccato dalla malattia e dalla perdita

Cesar Zuiderwijk toccato dalla malattia e dalla perdita

Il batterista Cesar Zuiderwijk aveva già formato una nuova band con Mario Goossens dei Triggerfinger prima che fosse annunciata la malattia del suo collega, quindi è ancora attivo. Inoltre, il suo tour teatrale The Naked Truth inizierà a novembre, il che significa che il musicista ha tutto tranne che un programma vuoto.

Non rimanere all’asciutto

Questo spettacolo teatrale parla della mia vita, dal piccolo Cesare all’orecchino d’oro e ai giorni nostri”, racconta Cesar a Story. per salire sul palco quando ho parlato della morte di mio padre. Morì di cancro… Avevo tredici anni allora. Io a volte può emozionarsi per questo, dipende dal giorno e dal momento. Mio padre è sempre nella mia vita ogni giorno. È anche una cosa bellissima, ovviamente. Non ha mai conosciuto Orecchino d’oro, ma guardava dall’alto in basso. Io crederci.

ritorno

Cesar ha anche molti contatti con il malato George Kooymans. «George sta bene», disse Cesar. “Non può più giocare, è un peccato, ma riesce comunque a comunicare. Lo visito spesso, rimaniamo amici. Vedo molto anche Rinus, noi tre passiamo molto tempo insieme. Vediamo Barry di meno, perché vive a Curaçao, è molto più difficile, no, un ritorno è fuori questione, non è possibile per noi tre continuare.

L’articolo continua dopo l’annuncio

READ  I lama tornano in televisione dopo 14 anni | tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *