Con un’auto elettrica per gli sport invernali 2022-2023

Consigli pratici per viaggiare senza problemi in EV al freddo

Alcune persone sono un po’ riluttanti a dedicarsi agli sport invernali con un’auto elettrica. A causa delle lunghe distanze, rischio di neve, gelo e ingorghi. Ma buone notizie: la maggior parte delle stazioni sciistiche sono facilmente accessibili con un’auto plug-in. L’ANWB ha già preso l’iniziativa e fornisce sei consigli pratici.

La maggior parte delle destinazioni per gli sport invernali può essere raggiunta attraverso la Germania, uno dei paesi più facili da attraversare con la tua auto elettrica. Fino alle Alpi, ampia è la scelta di caricatori veloci; stai guidando in montagna con la batteria quasi carica. Vai in Francia? Nelle Alpi francesi, la distanza più lunga tra due caricatori veloci, indipendentemente dal percorso (Germania/Svizzera o Belgio/Lussemburgo), è di circa 150 chilometri. Elenchiamo qui che aspetto ha uno sport invernale con l’auto elettrica per paese.

Con il tuo veicolo elettrico sulla neve in Germania

Le carte di pagamento funzionano in Germania con tutti i principali fornitori: EnBW, Ionity, Eon e Fastned. A partire dalla scorsa estate, puoi “ricaricare l’ospite” in molti Supercharger Tesla (vedi suggerimento 6 di seguito). Poco prima dei confini austriaci e svizzeri troverai un certo numero di Raststatt grandi stazioni di ricarica rapida. La ricarica completa è particolarmente utile lì se la tua destinazione finale è l’Austria o l’Italia.

Con un’auto elettrica in Germania

Con il tuo veicolo elettrico sulla neve in Austria

Le stazioni di ricarica rapida sono ancora rare Austria, sia direttamente sull’autostrada che fuori da essa. Ci sono solo poche stazioni Ionity in tutto il Tirolo e nel Vorarlberg, quindi a pieno carico in Germania è il motto. Tuttavia, sperimenterai poco stress di ricarica: pochi villaggi sciistici sono a più di 50 chilometri dalla stazione di ricarica rapida più vicina, tra cui un certo numero di sedi di Tesla.

Con un’auto elettrica in Austria

Con il tuo veicolo elettrico sulla neve in Svizzera

La Svizzera è un sogno per chi fa una gita di sport invernali con un’auto elettrica: lungo le autostrade ci sono caricatori veloci in quasi tutte le stazioni di servizio. A volte da più provider, come Ionity e il provider locale GoFast. Poi c’è anche Rastplatzen (aree di servizio senza stazioni di servizio) con caricatori rapidi direttamente in autostrada e stazioni di servizio fuoristrada “normali” con uno o due caricatori rapidi regolari. La distanza tra due stazioni di ricarica rapida supera raramente i 30 chilometri. La distanza dall’autostrada o dalla strada di transito a un comprensorio sciistico raramente supera i 40 chilometri andata e ritorno, in alcuni casi circa 80 chilometri, come Gstaad o Zermatt.

READ  si adottano misure nazionali di emergenza - Corriere.it

Con un’auto elettrica in Svizzera

Con il tuo veicolo elettrico sulla neve in Italia

Le Alpi italiane sono la sfida più grande con un’auto elettrica. Le stazioni di ricarica rapida sono ancora molto rare in Italia, anche nel nord “ricco”. Sono difficili da trovare in autostrada e lasciare l’autostrada attraverso i caselli richiede tempo e miglia. La ricarica degli ospiti su Tesla non è ancora possibile (vedi suggerimento 6 in questa pagina).

La sfida più grande è la distanza tra molti comprensori sciistici italiani e l’autostrada. Spesso bisogna anche fare una ripida salita dalle valli verso zone rinomate come Cortina d’Ampezzo o Madonna di Campiglio. Il comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza dista più di 100 chilometri dalla più vicina stazione di ricarica Ionity. Quindi pianifica e calcola bene.

Scopri in anticipo dove puoi e non puoi ricaricare e con quale carta di ricarica. Se devi attraversare il famigerato passo del Brennero, prova a caricare il più possibile prima in Austria o subito dopo in Italia. All’inizio austriaco del passo c’è una piccola stazione di ricarica veloce sull’area di servizio Europabrücke e proprio in Italia troverete un goffo Ionity in un parcheggio nel paese del Brennero. Il prossimo Ionity dista solo 125 chilometri a Trento; cioè dopo le uscite per la maggior parte dei comprensori sciistici.

Con un’auto elettrica in Italia

Con il tuo veicolo elettrico sulla neve in Francia

Carica rapida lungo il Le autostrade francesi stanno migliorando sempre di più. Soprattutto lungo la Route du Soleil, l’autostrada che segui per Lione verso le stazioni sciistiche francesi molto più grandi. Inoltre, Tesla ha aperto una serie di Supercharger ai caricatori ospiti.

READ  Australia, crolla il castello gonfiabile: muoiono quattro bambini - Corriere.it

Sfortunatamente, le Alpi francesi sono ancora un punto cieco. Questo rende l’ultima parte del viaggio particolarmente difficile: bisogna pianificare bene e avere un piano B. Soprattutto quando si vogliono visitare località sciistiche d’alta quota come Tignes, Les Deux Alpes e Val Thorens. Queste stazioni sciistiche distano 80 chilometri o più dalla stazione sciistica di Ionity più vicina. Nei giorni di punta (ad es. il sabato durante i giorni festivi) puoi aspettarti piccole code di carico qui.

Il vantaggio in Francia: molti villaggi sono chiusi alle auto, spesso non c’è bisogno di andarci.

Con un’auto elettrica in Francia

Prepararsi per il viaggio: 6 consigli

Con un’auto elettrica, gli sport invernali richiedono ancora un po’ di pianificazione in più rispetto a un’auto a gas. 6 consigli.

Suggerimento 1 Pianifica il percorso

Pianifica il percorso verso il tuo comprensorio sciistico in tutta tranquillità a casa, ad esempio con il Pianificatore di percorso ANWB per auto elettriche. Puoi definire l’auto con cui viaggi e il livello di carica della batteria al tuo arrivo. Il percorso passa stazioni di ricarica di almeno 43 kW.

Suggerimento 2 Porta con te per la strada

A volte ti ritrovi in ​​un ingorgo mostruoso sulla strada per le Alpi. Accendere a lungo il riscaldamento da fermo può ridurre notevolmente la portata. Metti le coperte sulla schiena, prendi un thermos con una bevanda calda e tieni la borsa con vestiti da sci, cappelli e guanti a portata di mano. L’ANWB sconsiglia di riscaldare l’auto con i lumini.

Suggerimento 3 Distanze in loco

Una volta lì, di solito (quasi) non hai bisogno della tua auto. Se devi guidare dal tuo alloggio al tuo impianto di risalita, queste distanze sono spesso limitate, circa 10 chilometri al giorno. Se devi percorrere molte miglia localmente, come nella valle dello Stubai in Austria, controlla in anticipo dove puoi caricare. Sarà difficile nella valle dello Stubai, perché in valle troverete solo caricatori lenti (22 kW), spesso negli hotel.

Consiglio 4 Stazioni di ricarica nel tuo villaggio di sport invernali

Hai bisogno della tua auto in loco, o hai paura di arrivare “a vuoto”? Scopri in anticipo se puoi ricaricare presso il tuo alloggio o cercare stazioni di ricarica pubbliche vicino al tuo soggiorno. Questo è possibile, ad esempio, con l’app ANWB Weg. La maggior parte delle strutture di ricarica sono riservate alle Tesla o agli ospiti dell’hotel, quindi ricontrolla e chiedi al tuo alloggio le opzioni di ricarica in loco. In caso di emergenza, porta con te il cavo di ricarica con la presa, così potrai sempre ricaricare la tua auto – seppur molto lentamente – alla presa.

READ  Mercato Juventus: arrivano due attaccanti per Pirlo, lontano Suarez

Suggerimento 5 Carte di ricarica

Portare almeno due diversi tipi di carte di credito o “gocce”, più una carta di credito. Ad esempio, opta per le ricariche ANWB e Shell Recharge: questa combinazione offre copertura presso un gran numero di colonnine di ricarica europee.

È così che scegli la strada giusta

Suggerimento 6 Ospite in carica presso Tesla

Dalla primavera del 2022, puoi anche caricare una batteria non Tesla su un numero crescente di compressori Tesla, inclusi Francia, Germania, Belgio, Lussemburgo, Austria e Scandinavia. Tranne in due luoghi cruciali per gli sport invernali: in Italia e nelle Alpi francesi. Questo potrebbe essere cambiato dal momento in cui scrivo; puoi vederlo nell’app Tesla. Attraverso questa app puoi vedere le posizioni degli ospiti e puoi anche caricare e pagare.

Ecco come funziona la ricarica degli ospiti presso i Tesla Superchargers

Questo è il modo in cui l’ANWB ha indagato

Per questo studio, abbiamo guidato l’auto dell’anno 2022, la Kia EV6 con 77,4 kWh batteria, un tour attraverso Germania, Austria, Svizzera e Italia. Abbiamo superato famigerate strozzature come il Passo del Brennero e il Tunnel del San Gottardo. Abbiamo guardato le stazioni di ricarica (veloci) e vicino all’autostrada. Abbiamo anche esaminato le strutture di ricarica in numerosi villaggi di sport invernali utilizzando campioni casuali. Abbiamo effettuato ulteriori ricerche utilizzando Google Maps e varie app di ricarica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *