“Ora vendiamo la maggior parte della salicornia israeliana in Italia”

Tholen – Da vero Urker, Frank Visscher è attivo nel commercio ittico da molti anni, ma dall’anno scorso ha unito la fornitura di prodotti come il calamaro e la gallinella rossa con la salicornia israeliana.

“C’è molta concorrenza per il pesce, quindi lo abbiamo cercato di più nelle nicchie”, spiega il pescivendolo. “Abbiamo iniziato a importare salicornia dal nostro fornitore israeliano Agriver un anno e mezzo fa. E sembra esserci una forte domanda. Sorprendentemente, i nostri clienti italiani sono particolarmente interessati.

“Ci si aspetterebbe che gli italiani si occupino dell’importazione da soli, ma a quanto pare trovano molto facile quando un olandese lo fa per loro”, dice Frank. Il samphire arriva tre volte alla settimana a Liegi in aereo, poi arriva al grossista di Urk con un corriere.

“Per noi, la vendita di samphire è un nuovo slancio. La vendita del pesce e soprattutto della carne è sempre più sotto pressione. mi piace anche accogliere i clienti olandesi dalla salicornia israeliana fornita”, afferma Frank.

In Israele, la salicornia viene coltivata a terra in tunnel di plastica. Il finocchio viene raccolto manualmente, ha una lunghezza di 5-10 cm e una larghezza di 4-7 mm e viene refrigerato per almeno 24 ore a 2°C. La salicornia è disponibile da Israele tutto l’anno, anche se la disponibilità in ottobre è tradizionalmente un po’ più difficile.

Per maggiori informazioni:
Frank Vischer
dieci cibi
Telefono: +31 6 53731259
[email protected]

READ  Feste in casa e cene abusive nei ristoranti: multe per decine di persone e diversi locali chiusi in tutta Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.