Coronavirus, Germania: 952 morti. Francia: “Le varianti possono provocare un’onda molto forte”. Il Portogallo prolunga il blocco fino al 14 febbraio

I casi di contagio relativo alle varianti di coronavirus – in particolare a britannici e sudafricani – continuano a preoccupare ilEuropa, dove ogni paese sta cercando di arginare la diffusione di infezioni. Il Germania, che nelle ultime 24 ore ha registrato 15.051 contagi e 952 morti, sta lavorando a una misura per bloccare i voli Gran Bretagna, Irlanda, Sud Africa, Brasile e Portogallo, i paesi più colpiti dall’evoluzione di Covid-19, su cui anche in Francia questa è la massima allerta. In campagna, che va al terzo confinamento, il numero di casi di varianti – quello britannica è il più frequente – attraverso 500 al giorno all’inizio di gennaio a duemila oggi, ecco perché il Ministro della Salute, Olivier Véran, teme un’ondata epidemica, che attualmente non esiste, più impressionante di quanto sperimentato finora. “Il insegnamenti che attingiamo dai paesi in cui questi varianti circolate prima e più forti di noi, il che può portare ad un’ondata epidemica molto forte, più forte delle precedenti data l’elevata contagiosità di queste varianti“Anche la situazione è difficile Portogallo, che ha approvato l’estensione del blocco fino al 14 febbraio e ha annunciato il chiusura i confini del paese con il Spagna per due settimane da Venerdì.

Portogallo – Registrato un nuovo record di morti giornaliere: 303 in 24 ore. Il numero totale di file vittime dall’inizio di pandemia nel paese di 10 milioni di abitanti ammonta quindi a 11.608 decessi, mentre il governo ha riconosciuto che l’esplosione di casi di coronavirus provoca una pressione “gigantesca” ospedali. Il governo ha deciso di limitare i viaggi all’estero per i suoi cittadini per due settimane mentre il primo ministro Antonio Costa ha detto che il paese è in una “fase” terribile” rispetto a pandemia del coronavirus, ha ricevuto “pochi aiuti dall’estero”, e “la situazione non è male, lo è terribile“Con un totale di 668.951 casi confermati di Covid-19 e 11.305 decessi correlati, di cui 293 solo ieri, il Portogallo dovrà affrontare tempi anche peggiori secondo Costa. “Non ha senso nutrire l’illusione che stiamo affrontando il momento peggiore. Il momento peggiore sarà sicuramente tra poche settimane “, ha detto.

READ  da Porro, una notte da Clint Eastwood - Libero Quotidiano

Regno Unito – I decessi giornalieri diminuiscono ma rimangono sopra i 1000 per Covid in Gran Bretagna, alle prese con le conseguenze aggressione del cosiddetto variante Inglese del coronavirus che ha colpito il Paese nelle ultime settimane. Ciò è certificato dai dati del governo delle ultime 24 ore con 1.239 morti in più rispetto ai 1.725 di ieri, fino a un totale ufficiale che ora si attesta a quasi 105mila (Record europeo in numeri assoluti) dall’inizio del pandemia. Le infezioni sono piuttosto 28.680, ma su a nuovo disco di oltre 771mila test giornalieri e comunque in calo rispetto a punte di oltre 60mila casi quotidiani di poche settimane fa; mentre l’effetto confinamento continua a ridurre gradualmente l’aumento dei ricoveri ospedalieri. Alla fine, rubano quasi 8 milioni vaccinazioni amministrato sull’isola: con ca. 7,5 milioni di persone vaccinate con la prima dose (di cui tra l’80 e il 90% degli over 80 del Paese) e più di 476.000 booster.

Russia – Ci sono 19.138 nuovi casi di coronavirus diagnosticati in Russia nelle ultime 24 ore, di cui 2.897 nella capitale Mosca. Lo hanno riferito le autorità sanitarie locali, affermando che rispetto a ieri ci sono state anche 575 vittime in più. Dall’inizio del pandemia in Russia ci sono stati quasi 3,8 milioni di casi e oltre 71mila morti.

Israele gennaio è stato il mese peggiore della pandemia del Israele, con il maggior numero di vittime denunciate nonostante l’imposizione di un terzo confinamento nazionale. Secondo gli ultimi dati forniti dal Ministero del Salutare, circa il 30% dei decessi totali correlati al coronavirus nel paese sono stati registrati nel periodo dal 27 dicembre, il primo giorno di confinamento, al giorno d’oggi. A dicembre il bilancio delle vittime è stato di 3.222, mentre il dato più recente è stato di 4.612. Rafforzare anche le misure restrittive in atto durante il confinamento non ha aiutato ad arginare il pedaggio. il 7 gennaio, Indignato bar, ristoranti e centri commerciale già interrotte, sono state chiuse anche scuole e asili, ad eccezione dell’educazione speciale. tuttavia, io seminari religioso nelle aree ultraortodosse, le ignoravano disposizioni. Nel frattempo, da quando Israele ha lanciato la più grande campagna di vaccinazione della sua storia, quasi 2,9 milioni di cittadini hanno ricevuto la prima dose del vaccino. Pfizer-BioNTech, circa il 30% dei suoi 9,3 milioni di abitanti. Quasi 1,5 milioni di persone hanno ricevuto anche la seconda dose. il terza serrata nazionale dovrebbe finire 31 gennaio, ma è previsto un dibattito aperto nell’ufficio del Presidente del Consiglio Benjamin Netanyahu per discutere un’ulteriore estensione. Ma l’apertura di molti negozi che vendono articoli non essenziali e livelli di traffico quasi pre-bloccaggio, sembrerebbe indicare un popolo israeliano meno propenso ad accettare nuove restrizioni o la loro estensione.

READ  Salvini: "Bisogna guardare alla democrazia e all'Occidente", non "regimi che non hanno niente di democratico"

stati Uniti – Il stati Uniti ieri ha registrato 152.478 nuovi casi di coronavirus e 3.943 ulteriori decessi per malattia. I nuovi dati forniscono il bilancio globale delle infezioni in nazione ad un’altitudine di 25.598.061 e quella dei morti a un’altitudine di 429.195. Finora sono stati distribuiti nel stati Uniti sono state somministrate almeno 47.230.950 dosi di vaccino e almeno 24.652.634 dosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *