De Vries sui fan scatenati della F1: “Tutto questo circo cambia un po’ la tua libertà”

De Vries sui fan scatenati della F1: “Tutto questo circo cambia un po’ la tua libertà”

La vita di Nyck de Vries è stata sconvolta negli ultimi mesi. L’olandese è diventato improvvisamente un pilota di Formula 1 in un tempo relativamente breve e può annunciare con orgoglio che sarà in griglia il prossimo anno. Ha cambiato alcune cose nella vita del pilota frisone.

Alcuni mesi fa, De Vries si aspettava probabilmente nei suoi sogni più sfrenati di diventare un pilota di Formula 1 a tutti gli effetti l’anno prossimo, ma recentemente la sua carriera ha preso uno slancio senza precedenti. Il 27enne ha avuto l’occasione perfetta per mostrare le sue abilità al mondo al Gran Premio d’Italia quando si è scoperto che Alex Albon ha dovuto annullare per motivi medici durante il weekend di gara a Monza. Quindi l’ha afferrato con entrambe le mani – come sappiamo – e ora può definirsi un pilota AlphaTauri dalla prossima stagione.

Sicurezza

“Qualcosa è cambiato da Monza”, cita l’uomo Sneek su Motorsport.com. “Ieri sera sono stato quasi aggredito nel mio hotel e stamattina hanno anche dovuto chiamare la sicurezza. È un bene che siano tutti così eccitati ma mi sento male quando devo scappare e non do tempo a tutti. È difficile . Non appena dai a qualcuno la sua strada, il recinto è finito”, dice su come trattare con i fan. “L’intero circo cambia un po’ la tua libertà. Ma d’altra parte, sono ancora me stesso, proprio come lo sono stato per 27 anni”.

Rendersi conto

Anche l’insieme dell’attenzione e il tipo di persone differiscono da paese a paese. “In Giappone sono molto educati e rispettosi. Lì, aspettano tranquillamente la loro occasione. Qui, è solo l’attacco in azione”, si riferisce al Messico. “Sto vivendo il mio sogno. È ciò per cui ho lavorato per tutta la vita. Lo adoro, ovviamente. È per questo che ho fatto tutto. La realizzazione di ciò che è successo e di ciò che deve ancora accadere è là fuori, ma forse ce ne saranno ancora di più nei mesi invernali”, conclude orgoglioso.

READ  Michael van Praag chiede il divieto criminale dello stadio: "Hooligan ha bisogno di chiarezza" | calcio olandese

GPFans sta cercando sviluppatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *