DuckDuckGo bloccherà presto gli script Microsoft su siti Web di terze parti – IT Pro – News

DuckDuckGo bloccherà presto gli script di monitoraggio di Microsoft su siti Web di terze parti. La società menziona l’eccezione di uno script sulla propria piattaforma che consente agli inserzionisti di vedere se gli annunci Microsoft hanno attirato più clienti.

È arrivato Gabriel Weinberg, il CEO di DuckDuckGo in un post sul blog torna alla scoperta del ricercatore di sicurezza Zach Edwards. Questo scoperto nel maggio di quest’anno l’app browser su iOS e Android, nonché le estensioni del browser, hanno consentito agli script Microsoft di passare attraverso determinati siti Web, consentendo il monitoraggio di terze parti. Weinberg ha poi affermato che faceva parte di un accordo con Microsoft sull’uso dei risultati di ricerca di Bing in DuckDuckGo.

“Quell’accordo è ora completo”, ha detto l’uomo. Scrive anche che DuckDuckGo non ha avuto, o ha attualmente, un accordo simile con un’altra società. Weinberg menziona un’eccezione: bat.bing.com. Utilizzando questo script, gli inserzionisti possono verificare se i loro annunci Microsoft su cui hanno fatto clic hanno generato anche più conversioni di clienti. DuckDuckgo consente ancora questo script, ma solo con annunci Microsoft sulla propria piattaforma. Gli utenti che desiderano anche bloccare lo script bat.bing.com hanno la possibilità di disabilitare completamente gli annunci pubblicitari in DuckDuckGo.

DuckDuckGo collabora con Microsoft sulla propria piattaforma per pubblicare annunci. Il motore di ricerca specifica di non raccogliere alcun dato utente durante la visualizzazione degli annunci sulla propria piattaforma. Secondo DuckDuckGo, Microsoft inoltre non profila gli utenti quando fanno clic su un annuncio Microsoft su DuckDuckGo. Il passaggio a DuckDuckGo arriverà tra poche settimane, secondo Weinberg, e si applicherà al sito Web e alle app. Le versioni beta delle app seguiranno il mese prossimo.

DuckDuckGo
READ  Il "clicker di Google" olandese emette un segnale acustico ad ogni contatto segreto tra i siti e Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.