Dumfries ucciso da altri giocatori: “Insulto alla pasta”


14 febbraio 2022 – Denzel Dumfries è diventato un giocatore titolare indiscusso dell’Inter. L’esterno in carica è passato al PSV la scorsa estate per i campioni d’Italia, che sono ancora una volta in testa alla competizione. Nelle prime settimane ha faticato, ma ora è tenuto in grande considerazione dai tifosi, dall’allenatore e dai compagni di squadra.

Dumfries completati da altri giocatori: "Insulto alla pasta"


“Siamo una grande squadra e stiamo giocando un calcio fantastico. Siamo concentrati sulla vittoria, siamo sulla strada giusta e sono sicuro che continueremo su questa strada. Ma ciò che è anche molto importante è che stiamo avendo un molto divertente”, dice Dumfries, che ovviamente deve ancora abituarsi alla vita in Italia. “Due settimane fa tutti erano arrabbiati con me per aver aggiunto il pollo al pesto alla mia pasta. Per loro era un insulto alla pasta”.

Dumfries è passato da dilettante a top player in tempi record. Ora si è ritrovato all’Inter passando per Barendrecht, Sparta, Heerenveen e PSV. “Mi è sempre stato chiaro che sarei diventato un calciatore professionista. Potevo diventare un giocatore internazionale per l’Aruba, ma ho detto di no. Volevo aspettare la nazionale olandese. Pensavano che fosse strano, perché ero ancora giocando con i dilettanti in quel momento. Ma sapevo solo che avrebbero sempre potuto scegliere Aruba in futuro”, dice alla telecamera del Uefa

Il suo sogno si è avverato. È diventato un internazionale al PSV, dove è stato una delle stelle del campionato europeo. Dopo questo torneo si trasferisce all’Inter. “Non ho vinto nessun premio al PSV, ma lì sono migliorato. Ho fatto il mio debutto in Champions League e sono andato in nazionale. Ho imparato molto”.

READ  Recensione Suarez, procura: "Juve ostacolata inchiesta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *