F1, Sebastian Vettel rivela Lewis Hamilton

Negli anni il rapporto tra Sebastian vettel e Lewis Hamilton è diventato sempre più forte. I due sono amici fuori pista nonostante la decennale rivalità, che negli ultimi anni è stata fortemente sbilanciata a favore della Mercedes anglo-caraibica.

In un’intervista al sito tedesco Blick, Vettel ha spiegato che Hamilton lo era il collega che lo ha aiutato di più dopo la notizia del fine del contratto con la Ferrari: “Lewis mi ha chiamato subito dopo la cattiva notizia di questa primavera, abbiamo avuto un’altra conversazione o ci siamo scritti. Mi ha sempre rallegrato e motivato vai avanti “.

Il futuro pilota dell’Aston Martin ha parlato anche di una stagione diametralmente opposta a quella di Lewis: “Avevo diversi motivi per congratularmi con lui per i suoi ottimi risultati. E Lewis spesso aveva dei motivi per dispiacersi da me… “.

Durante il suo addio a Ferrari: “Non puoi dire che sono stato licenziato, semplicemente non mi hanno confermato. Avrei potuto decidere lo stesso. Ovviamente, però, quello era un accenno a questa brutta stagione. Ma la parte più triste è la performance, davvero male quest’anno. Non avevamo un’auto competitiva. E il sesto posto nella classifica costruttori non verrà certo ricordato con piacere ”.

Vettel ha poi commentato l’arrivo di Mick schumacher in F1: “Sono molto contento della sua promozione in Formula 1. Se lo merita dopo il titolo di Formula 2. Ma non sarà un anno facile per lui. Può venire a trovarmi in qualsiasi momento, io sarò sempre lì per lui. Un po ‘come suo padre ha fatto con me. Adesso posso restituire qualcosa alla sua famiglia… ”.

READ  ora l'addio di Milik per accendere il mercato in arrivo

OMNISPORT | 21-12-2020 17:18

Carattere: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *