Fino a 25.000€ di contributi a fondo perduto per tante categorie: eccoli

Tante le attività economiche colpite dal covid-19 con le chiusure imposte dal governo e poi ora stanno entrando in vigore una serie di misure a sostegno di queste attività e finalizzate a riparare i danni economici subiti.

Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico, ha definito doverose queste misure decise dal governo. In effetti, la preclusione è stata tragica per molte aziende e ora il governo sta cercando di aiutare con quei soldi. Vediamo quali categorie beneficeranno di questi contributi. Innanzitutto ci sono le discoteche e le sale da ballo che avranno il maggior bonus. Infatti, è limitato a € 25.000. Ci sono poi le palestre e gli eventi legati al cinema, fiere, cerimonie, teatro, ecc. ma anche impianti sportivi che disporranno di un ristorante con tettoia a 12.000 euro. In realtà le categorie che beneficeranno del bonus sono davvero numerose, ci sono aziende di ristorazione, attività di gestione dei monumenti ma anche sale da gioco.

Una lunga lista di rinfreschi

Non mancano le piscine e le sale da ballo. È evidente scorrendo la lunga lista che il governo vuole evitare danni prolungati da covid potrebbe indebolire il tessuto economico e produttivo italiano, esponendo troppe imprese al rischio di trovarsi in condizioni economicamente critiche. Queste misure fanno parte del meccanismo del bonus lungo previsto dal governo. Ma non si tratta di bonus volti a stimolare il consumo come la maggior parte degli altri ma, al contrario, a riparare il danno subito.

Leggi anche: Ecco le professioni che raggiungono i 10.000 euro al mese. Le sorprese abbondano

Al governo c’è soddisfazione per questo provvedimento che dovrebbe alleviare le polemiche per troppe chiusure e per il Green Pass i controlli imposti ai commercianti.

READ  Zona gialla: quante persone possono viaggiare con la stessa macchina

Leggi anche: Attenzione: il bonus domotica non esiste! Ma puoi avere le detrazioni

È un decreto interdipartimentale a sostegno delle attività chiuse da almeno 100 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *