Gijp: “Bambini come Lil Kleine sono un po’ handicappati mentali” | Stelle

Venerdì, l’accusa ha richiesto un ordine di servizio alla comunità di 120 ore e una pena detentiva con sospensione della pena di due settimane contro Jorik Scholten, come il rapper 27enne è soprannominato nella vita reale. Presumibilmente ha preso a calci e picchiato un uomo con altri due in un club di Rembrandtplein alla fine del 2019.

“Sono pazzi, non sono molto saggi”, sa Gijp. “Sono un po’ handicappati mentali, quel tipo di ragazzi. E non puoi fare molto altro al riguardo. Impazziscono, prendono qualcosa una volta e poi, cavolo, questa donna ha un’altra possibilità per la sua fortuna. Anche un po’ triste. Se non riesci a comportarti in modo normale… è pazzesco, vero? Non è un peccato?”

Triste

Gijp è felice che Lil Kleine, che ha pubblicato un nuovo album venerdì, non sia sotto i riflettori così spesso. “Fortunatamente, non ottiene più un podio. Anche questa Famke Louise. È così triste quando vedi persone così in TV, ti rende così triste. Cosa ne pensi: sì… Mi rende triste.

Al compagno di tavola Özcan Akyol: „Se tu facessi qualcosa, sarei felice di pensarci. Sesso: si, perché? O. Ma con Lil Kleine ho qualcosa del genere: cosa puoi dire? Ehi? È qui. È qui.”

READ  Elisabetta Gregoraci è commossa dalle parole di Alessandra Amoroso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *