Glasgow, Liverpool e altre cinque città in corsa per organizzare l’Eurovision Song Contest | ADESSO

Sette città del Regno Unito sono ancora in lizza per ospitare l’Eurovision Song Contest 2023, riporta il BBC Venerdì. Le città sono state scelte da un elenco di venti città che hanno accettato di ospitare l’evento.

Birmingham, Glasgow, Leeds, Liverpool, Manchester, Newcastle e Sheffield dovrebbero lavorare sulle loro offerte nelle prossime settimane. Devono mostrare lì perché sono la città giusta per organizzare l’Eurovision Song Contest.

L’Eurovision Song Contest si svolgerà nel Regno Unito nel 2023, dopo che il paese è arrivato secondo nell’edizione del 2022. L’Ucraina si è recata lì con la Kalush Orchestra e la canzone Stefania con la vittoria. Ma a causa della guerra nel paese, non è possibile organizzare l’evento lì.

La BBC ha chiesto a tutte le città interessate come vorrebbero portare la cultura ucraina nelle trasmissioni in diretta a maggio del prossimo anno. Le sette città sono state infine selezionate per la loro capacità, competenza ed esperienza nell’organizzazione di grandi eventi. L’esperienza precedente con gli eventi è stata particolarmente importante, poiché non c’era molto tempo per organizzare l’evento, spiega l’emittente britannica.

Nel prossimo round del processo di selezione, verranno prese in considerazione le città che desiderano organizzare l’Eurovision Song Contest. Anche l’infrastruttura e la disponibilità degli hotel svolgono un ruolo. Inoltre, la città stessa deve dare un contributo finanziario e elaborare un piano per coinvolgere la città nel concorso canoro attraverso attività culturali.

La BBC e l’EBU (European Broadcasting Union) decidono congiuntamente quale città ospiterà l’evento. Si aspettano di potersi sposare in autunno.

READ  Vaccino contro il Covid, Heather Parisi protesta: "Emarginata per le mie idee"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.