Gli spettatori simpatizzano con la diciannovenne Nica: “Nascita infernale”

In “Quattro mani su una pancia” stasera puoi vedere la storia di Nica. Nica, 19 anni, aspetta il suo primo figlio ed è praticamente sola: il padre del bambino non vuole sapere nulla e lei non ha più contatti con la madre. La cantante Tabitha (30 anni) può assisterla, ma riuscirà ad abbattere il muro di Nica?

“Ho visto donne partorire in taxi in Africa, quindi se possono farlo, dovrei essere in grado di farlo anche io”.

I genitori di Nica hanno divorziato un anno fa e da allora non ha più avuto contatti con sua madre. Vive con sua sorella con suo padre, che sostiene felicemente la sua gravidanza al 100%. Non ha nulla da aspettarsi dal padre del suo futuro figlio, spiega. “I suoi genitori non erano felici. Non vogliono il bambino, non credono che sia suo. Bene, assolutamente bene”, ha detto senza espressione alla telecamera.

Per quanto riguarda la sua consegna, Nica è sobria. Partorirà a casa. “Non mi interessano gli ospedali. Se posso farlo a casa, preferisco farlo a casa. Penso sempre che andrà tutto bene, quindi non ho davvero bisogno di un ospedale. Ho visto donne partorire in taxi in Africa, quindi se possono farlo, dovrei essere in grado di farlo”. Tabitha spiega che ha iniziato la sua prima gravidanza in modo molto diverso. “Ho letto molto bene prima di partorire.”

Leggi anche:

Helen van Royen condivide una storia intensa in Four Hands On One Belly

Alla domanda se ha seguito un corso di gravidanza, Nica risponde negativamente. “No, un corso non fa per me. Mi può davvero essere rubato. Penso che una volta partorito, vado nel panico e dimentico tutto.” Tabitha gli spiega che questo è proprio il motivo per cui è importante fare un piano per il parto e, miracolosamente, sembra essere aperta a un corso di parto in seguito. Inoltre, incontra persino un consulente per l’allattamento per saperne di più sull’allattamento al seno. Guardando indietro, è contenta di aver ascoltato Tabitha. “Mi ha dato più fiducia, ne ho davvero beneficiato”.

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

Kim Kötter fornisce un importante aggiornamento su Meli da Four Hands On One Belly

Nica alla fine deve rinunciare ai suoi piani di nascita a casa. Soffre così tanto che vuole antidolorifici e va sempre in ospedale. Una volta lì, semplicemente non si adatta all’apertura e tutto va diversamente da come aveva pianificato. Gli spettatori vedono Nica vomitare più volte e persino piangere per un taglio cesareo. “Non ce la faccio davvero più!” esclama. Fortunatamente, Nica non deve andare sotto i ferri alla fine e dà alla luce un bambino sano di nome Mica.

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

Twitter elogia la madre ventenne Meli di Four Hands On One Belly

Quando Tabitha in seguito la visita, sembra aver subito una vera trasformazione. Spiega che si è riconnessa con sua madre ed è anche disposta a portare Tabitha a un corso di boxe, dove parla candidamente della sua difficile infanzia. Tabitha est ravie : “Tu peux être fière de toi que tu ne t’enfuies pas. Aujourd’hui était un jour spécial. C’est un jour où elle a traversé quelque chose. L’inconscient est devenu plus conscient”, conclut- Lei.

READ  Non faccio l'amore con Greta

Gli spettatori sembrano simpatizzare con la nascita violenta di Nica:

Quattro mani sullo stomaco visibile ogni martedì alle 20:25 presso BNNVARA su NPO 3. Puoi farlo qua Guardando indietro.

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

Storie speciali nella nuova stagione Four Hands On One Belly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.