guardi con gioia mentre attraversano sette fossati contemporaneamente

guardi con gioia mentre attraversano sette fossati contemporaneamente

guardi con gioia mentre attraversano sette fossati contemporaneamente
Ragazza alla pari, NPO3.  Immagine NPO / BNNVARA

Ragazza alla pari, NPO3.Immagine NPO / BNNVARA

Hai circa 19 anni, sei giovane e senza paura, e il mondo è ai tuoi piedi. Allora hai la possibilità di lavorare come ragazza alla pari a New York per alcuni mesi. Non solo sembra un sogno, ma anche un formato televisivo molto forte. E così questa settimana è già iniziata la quinta stagione di alla pariLa serie di successo di BNNVARA su NPO3.

Ancora una volta, il teaser ha promesso un sacco di drammi: bambini piagnucolosi, genitori irragionevoli e ragazze alla pari disperate, che piangono nelle loro fotocamere selfie. Ma c’era poco di quello nel primo episodio.

Lì incontriamo Bram, un mite ragazzo di 20 anni di Werkendam che si identifica come pansessuale. Si vede già passeggiare per New York, caffè in mano, “come una vera diva”. “Amsterdam in realtà è troppo piccola per me”, dice con sicurezza. (Punto di vista: Werkendam ha 11.215 abitanti). Si ritrova con una famiglia con due figli, che vive in uno scantinato angusto a Brooklyn. “Totalmente gucci”, pensa comunque Bram.

Anche Sincha alla pari è piuttosto un personaggio. Si definisce una “vegana in erba”: “Ciò significa che mangio vegetali ma che sono aperta a tutto. Quindi se sono in Perù mi piacerebbe provare le cavie e in Cina proverei la carne di cane. Solo se è permesso, non mangerò improvvisamente il tuo cane. Intendeva quest’ultimo come un conforto, ma non sembrava proprio così.

In ogni caso, Sincha non sembra essere l’au pair ideale. Laddove Bram va dritto all’asilo quando incontra la sua nuova famiglia (“Ho visto in una stagione precedente che ai genitori piace”), Sincha spera che i bambini non gli parlino “perché non solo non presto attenzione a Esso.” adesso ‘. Saranno tre lunghi mesi.

READ  Arjen Lubach, paziente con acufene, stupito dall'approccio del governo

alla pari è una specie di variante adolescenziale di Io lascio, dove tu, come spettatore, sei geloso dell’audacia dei partecipanti e puoi guardare con piacere come passano attraverso sette chiuse contemporaneamente. L’unica domanda che rimane senza risposta è perché qualcuno dovrebbe accettare che l’au pair che farà da babysitter ai tuoi figli porti con sé un’intera troupe cinematografica.

Altre recensioni televisive? Leggi tutti gli episodi di Han Lips nel nostro archivio. Leggi anche il servizio settimanale Stardust, dove passiamo in rassegna la settimana dei media. Commento? [email protected].

Labbra Han?

libertà vigilata firma le recensioni televisive nella sezione Han Lips guarda la TV ora con il nome dell’autore. La sezione ovviamente continuerà ad esistere, ma il personaggio immaginario Han Lips si è ritirato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *