Harry e Meghan esagerano con una “seduta di terapia”

Il principe Harry e Meghan/Netflix

È molto probabile che Harry e Meghan, con il loro documentario su Netflix, abbiano giocato troppo. Perché chiunque arrivi alla famiglia reale nel Regno Unito, arriva sempre a un gran numero di britannici. Così dicono l’ex corrispondente Tim de Wit e l’esperto britannico di gestione della reputazione James Brilliant.

“Di queste serie stanno bruciando tutti i ponti dietro di loro”, ha detto Brilliant, un esperto di comunicazioni strategiche. “E questo è tutt’altro che positivo per la loro reputazione nel Regno Unito.

Definisce la serie un grande “progetto di vanità”. C’è una grande confusione su questo in Gran Bretagna, dice Brilliant. “La più grande frustrazione degli inglesi è che Harry e Meghan volevano una vita tranquilla, lontano dai riflettori dei tabloid. E ora stanno arrivando con una serie, prima con un podcast di Meghan, e presto con il libro autobiografico di Harry”.

Anche l’ex corrispondente Tim de Wit vede la foto in Gran Bretagna capovolgere. “La gente pensa di essere impegnata a ferire la famiglia reale e anche a ricavarne un sacco di soldi. E con un re Carlo che non è nemmeno stato incoronato, molti non pensano che sia appropriato parlare dal retro del reale famiglia.”

La serie è discussa nel Regno Unito:

La serie Netflix Harry e Meghan è apparsa: “Non vedo l’ora che arrivi il gossip”

Questa verità è la verità di Harry e Meghan, motivo per cui la coppia si è allontanata dalla famiglia reale. La coppia parla della lotta con la stampa britannica (gossip), accusa il palazzo di giochi sporchi con la stessa stampa e parla di razzismo radicato nel palazzo.

non spiegare

L’effetto del documentario significherà una rottura permanente con i media britannici e il resto della famiglia reale, prevede De Wit. “Se hai ancora qualche illusione che questa famiglia reale britannica festeggerà di nuovo il Natale insieme, con Harry e Meghan e i loro figli, allora penso che quell’idea appartenga al passato”.

Secondo quanto riferito, i membri della famiglia reale hanno rifiutato di commentare le accuse. Brilliant la definisce una mossa saggia. “Affrontando direttamente un’accusa, la convalidano”. De Wit: “All’interno di questa famiglia vale sempre quanto segue: non lamentarti, non spiegarti. Soprattutto non lamentarti, non spiegarti».

Harry ha ragione, pensa De Wit, sulla sua vita con i tabloid. Vediamo quanto sia difficile per lui, così come per gli altri membri della famiglia reale, vivere in un mondo dove tutto, ma proprio tutto, è fotografato. “Che ogni tuo passo è seguito da un esercito di fotografi. E sua madre, ovviamente, è morta in parte a causa di una caccia ai paparazzi.

Incredibile

Secondo l’ex corrispondente, Harry e Meghan hanno riflettuto molto su come presentarsi nello show. Trova inquietante che Megan si presenti come qualcuno che non aveva idea di cosa si stesse cacciando. “Quindi entri nella famiglia reale più famosa del mondo e poi dici che non sapevi chi fossero Harry e William qualche anno fa.”

La reputazione di Meghan è stata danneggiata nel Regno Unito, ha bisogno di migliori pubbliche relazioni, afferma Brilliant. “Il documentario mira anche a mostrarla come una madre simpatica, gentile. E insieme è David contro Golia, buono contro cattivo. Harry e Meghan sono i bravi ragazzi, i cattivi sono i media e la famiglia reale. Tutti guardati dal loro posizione di vittime.

Seduta terapeutica

Secondo De Wit e Brilliant, la coppia non può contare su un cambiamento nell’opinione pubblica britannica. Questo potrebbe non essere il loro obiettivo, dato che per ora il loro futuro è negli Stati Uniti. Per confermare la loro popolarità potrebbe esserci una strategia, secondo De Wit e Brilliant. “Devono essere in grado di continuare a fare quello che vogliono fare lì. E per quel pubblico, è un bello spettacolo”, dice De Wit.

È anche perché negli Stati Uniti c’è molta più attenzione e fascino per la coppia. Impressionante: “Dicono che negli Stati Uniti si comportano come i Kardashian. Ma è quello che amano negli Stati Uniti: reality TV con celebrità e gossip. Inoltre, la questione della razza, che è ovviamente un argomento importante per Meghan, è ancora più importante problema negli Stati Uniti”.

Brilliant ha un consiglio per Harry e Meghan: “non diventate star dei reality”. Anche se vede chiaramente nel documentario che Harry non si è mai sentito a suo agio come principe. “Ha perso sua madre, ha sofferto. Ha sempre voluto essere indipendente e libero, lontano dalla follia della monarchia. Harry è chiaramente danneggiato. Ecco perché questo documentario è, in un certo senso, una seduta di terapia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *