Home Assistant diventa disponibile per Android Auto – Informatica – Novità

Vedo molto potenziale, soprattutto questi sensori potrebbero renderlo ancora più semplice.

Una cosa di cui mi pento è che consentono più sottomenu mentre l’auto è in movimento. Secondo la scienza, sappiamo da tempo che non appena devi eseguire più di 2 azioni per completare un’attività, le possibilità di un incidente con la tua auto aumentano notevolmente.

Se guardi il video pubblicato sul blog, vedrai che sono consentite almeno 4 azioni. Prima premi il pulsante per aprire la procedura guidata della casa, quindi scorri verso il basso per vedere la categoria sotto “lucchetti”, ad esempio, quindi premi la terza categoria, quindi fai clic sul grilletto/pulsante come la quarta azione presentata in questo sottomenu. Se devi prima fare clic sul menu Android Auto-Home per tutto questo, hai già l’azione 5.

Secondo le linee guida, queste app possono aggiungere funzioni che consentono agli utenti di accendere e spegnere gli oggetti della casa intelligente, oppure di aprirli e chiuderli, con il semplice tocco di un pulsante. Non è consentito lavorare con le impostazioni dell’app, come l’aggiunta di routine, o con comandi più specifici durante la guida. Ciò include, ad esempio, l’impostazione del termostato o il livello di luminosità delle lampade.

Posso solo applaudire il fatto che azioni “più difficili”, come la regolazione del termostato, non siano consentite. Ma come illustra l’esempio sopra, consentono ancora troppe azioni. Sarebbe meglio se quando premi l’assistente domestico durante la guida, ti viene presentato solo un numero x di pulsanti “preferiti”, quindi puoi eseguire la tua azione con un massimo di 2 (o 3 se devi prima andare su Android auto- casa). Quando l’auto è ferma, puoi offrire la piena funzionalità.

READ  NRC: il fisco non registra le informazioni richieste dai dipendenti - IT Pro - News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *