I bambini in Italia non dovrebbero essere costretti a vedere i nonni, afferma il tribunale |  All’estero

I bambini in Italia non dovrebbero essere costretti a vedere i nonni, afferma il tribunale | All’estero

I bambini italiani non possono essere costretti a vedere i nonni se non vogliono. La più alta corte italiana ha questo mercoledì giudice in caso di liti familiari.

La Suprema Corte di Cassazione italiana si è pronunciata su una causa intentata da due genitori. Un tribunale di grado inferiore aveva precedentemente affermato che i loro figli avrebbero dovuto poter trascorrere del tempo con i nonni.

I genitori hanno sostenuto che ciò non era auspicabile nel loro caso a causa di problemi familiari. Hanno avuto problemi con i genitori del padre. Di conseguenza, l’atmosfera alle riunioni di famiglia era tesa. Di conseguenza, i bambini non volevano più visitare i nonni.

La Suprema Corte si è pronunciata a favore dei genitori. “Il diritto dei nonni di vedere i propri nipoti non prevale sul diritto degli stessi nipoti se non lo desiderano. Sebbene i bambini beneficino di un buon rapporto con i nonni, non possono essere obbligati a farlo”, ha scritto il tribunale nella sentenza. pronuncia.

L’Italia ha approvato una legge nel 2006 che dà ai bambini il diritto di contattare i nonni, anche se i genitori sono divorziati. I nonni possono avviare un’impresa se i genitori negano loro deliberatamente il contatto con i nipoti. Quindi i nipoti stessi devono essere aperti al contatto.

READ  Henk Nijboer, membro del PvdA, candidato alla successione di Ploumen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *