I “Kennedy italiani” spingono Just Eat Takeaway di AEX

I “Kennedy italiani” spingono Just Eat Takeaway di AEX

Finanziario19 dicembre ’22 10:03Autore: Giovanni Luca

Da oggi Just Eat Takeaway non è più visibile nell’indice AEX, ma nel MidKap. La società perderà il posto a favore del veicolo di investimento Exor, proprietario, tra gli altri, della squadra di calcio Juventus e della casa automobilistica Ferrari. Exor si è evoluta dall’attività dell’industriale Giovanni Agnelli, il fondatore della Fiat.

Gli Agnelli sono un po’ come i Kennedy d’Italia, spiega Corné van Zeijl, analista di borsa di ACTIAM. “Oltre alla Fiat, Agnelli possiede molti altri marchi come Alfa Romeo, Jeep, Lancia, Dodge, Chrysler e Maserati. Tutti questi marchi vengono poi messi separatamente con il gruppo Stellatis e la Ferrari viene nuovamente separata. Oltre alle automobili, gli Agnelli hanno un gruppo speciale di società, spiega Van Zeijl: “Oltre alla Juventus, hanno anche The Economist e parte del famoso marchio di scarpe Louboutin”.

Il proprietario della Ferrari Agnelli spinge l'olandese Just Eat Takeway fuori dall'AEX con la sua compagnia Exor
Il proprietario della Ferrari Agnelli spinge l’olandese Just Eat Takeway fuori dall’AEX con la sua compagnia Exor (Unsplash)

Leggi anche | La Ferrari sta facendo bene nel terzo quarto

Tutto ciò che Dio ha proibito

All’inizio di quest’anno, la società ha optato per una quotazione in borsa sul Damrak. “Ci sono più aziende che vengono nei Paesi Bassi e potresti chiederti perché vengono qui”, afferma Van Zeijl. E in parte ha a che fare con le autorità fiscali, ma c’è un’altra ragione. “Sono principalmente le regole flessibili dell’AEX. In effetti, in termini di governo societario, puoi fare tutto ciò che Dio ha proibito qui e non puoi farlo in altri scambi.

L’Exor della famiglia Agnelli vale 17 miliardi di euro, davanti a Just Eat Takeaway che vale “solo” 4 miliardi di euro. In parte per questo motivo, JET lascia il posto a Exor su AEX. Nonostante ciò, Van Zeijl pensa ancora che Just Eat Takeaway sia un successo. “Hanno fatto un ottimo lavoro negli ultimi anni, ma hanno fatto una serie di acquisizioni che erano troppo costose. Quest’anno il prezzo delle azioni è già sceso del 59% e anche l’anno scorso non è stato eccezionale.

READ  Cristiano Ronaldo punta alla partenza ed è aperto all'Italia

Ascolta anche | Fattore AEX – Alla ricerca di un super dividendo? Queste aziende spruzzano regali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *