I leader dell’UE incontrano Zelensky e visitano i sobborghi di Kiev duramente colpiti |  ADESSO

I leader dell’UE incontrano Zelensky e visitano i sobborghi di Kiev duramente colpiti | ADESSO

I leader dell’UE incontrano Zelensky e visitano i sobborghi di Kiev duramente colpiti |  ADESSO

Giovedì i leader francese, italiano, tedesco e rumeno hanno effettuato una visita congiunta in Ucraina. Hanno incontrato il presidente ucraino Volodomyr Zelensky e si sono recati a Irpin, un sobborgo duramente colpito di Kiev.

Il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro italiano Mario Draghi, il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il presidente rumeno Klaus Johannis hanno incontrato Zelensky al Palazzo Mariinsky di Kiev.

Scholz ha ringraziato il presidente ucraino per una conversazione aperta e ha sottolineato che l’Europa sostiene l’Ucraina. Zelensky ha scritto su Telegram di apprezzare la “solidarietà con il nostro paese e il nostro popolo”.

Edifici distrutti e auto distrutte a Irpin

All’inizio della giornata, i leader europei hanno fatto visita a Irpin, dove all’inizio della guerra si sono svolti pesanti combattimenti. Dopo che i russi hanno lasciato la città a marzo, gli ucraini hanno ucciso quasi 300 civili.

La visita aveva lo scopo di mostrare ai leader europei l’entità dei danni causati dalle forze russe. La Russia nega le accuse.

I leader europei sono passati davanti a edifici distrutti e auto distrutte. Non indossavano indumenti protettivi, ma erano circondati da soldati pesantemente armati. Scholz ha usato parole come “violenza incredibilmente crudele” e insensata” per ciò che ha visto durante il tour, mentre Macron ha descritto Irpin come “una città eroica, segnata dallo stigma della barbarie”.

Vedendo lo slogan “Fare l’Europa, non la guerraSu un edificio danneggiato, Macron ha detto: “È molto commovente vedere questo. È il messaggio giusto”. Dopo che i leader hanno parlato con il sindaco di Irpin e altri funzionari, Draghi ha detto: “Hanno parlato molto di ricostruzione. Parole di dolore e speranza, ma anche su cosa vogliono fare in futuro”.

READ  'Forza mafia': preoccupazione per infiltrazioni mafiose alle elezioni amministrative in Sicilia

Critica dell’azione europea

È la prima volta che i leader dei principali paesi dell’Unione europea visitano l’Ucraina da quando i russi hanno invaso il paese. Questo arriva un giorno prima che la Commissione europea (CE) esprima il suo parere sulla domanda di adesione dell’Ucraina all’UE. La CE è probabilmente positiva riguardo allo status di candidato.

L’Ucraina spera che dopo la visita l’UE reprimerà la Russia e invierà più armi in Ucraina. È sorprendente che Scholz e Macron in particolare siano stati recentemente presi di mira per le loro azioni durante la guerra in Ucraina. Ad esempio, Scholz è stato definito “eccesso di cautela” nell’invio di armi.

L’Ucraina pensa anche che Macron non sia abbastanza duro per i russi. Macron ha affermato giovedì che “la Francia e l’Europa sono state al fianco dell’Ucraina e del popolo ucraino sin dall’inizio (della guerra, ndr)”.

Il presidente francese ha in precedenza sottolineato l’importanza di continuare a discutere con il Cremlino di un possibile cessate il fuoco. L’Ucraina teme che gli interessi economici dell’Europa supereranno una vittoria ucraina. Zelensky ha fornito ai leader europei un elenco di nuove proposte di sanzioni contro la Russia.

Il Cremlino ha affermato che i leader dovrebbero usare il loro incontro con Zelensky per “ottenere un quadro realistico della situazione attuale” piuttosto che parlare solo di armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *