Il coronavirus oggi. Oms: “Rimangono molto alti i rischi legati a Omicron”

Oms: “Rimangono molto alti i rischi legati a Omicron”

“Il rischio complessivo associato alla nuova preoccupante variante rimane molto alto”, avverte l’Oms nel suo bollettino epidemiologico settimanale. “Prove attendibili mostrano che Omicron ha un vantaggio di crescita rispetto alla variante Delta, con la capacità di raddoppiare in due o tre giorni”, aggiunge l’organizzazione, osservando che “c’è un rapido aumento dell’incidenza del caso in un certo numero di villaggi” .

“La rapida diffusione della variante di Omicron, come quella osservata in diversi paesi, anche se accompagnata da una malattia un po’ meno grave, porterà comunque a un numero elevato di ricoveri, soprattutto tra i non vaccinati. “Ha detto Catherine Smallwood all’AFP. uno dei principali leader dell’OMS Europa.

Un adolescente viene vaccinato al Lincoln Park Recreation Center di Los Angeles (foto EPA / CAROLINE BREHMAN)

L’esperto ha invitato a raccogliere “con cautela” dati preliminari che indichino un minor rischio di ospedalizzazione, visto che al momento i casi osservati riguardano principalmente “soggetti giovani e sani in paesi con tassi di vaccinazione elevati”.

Gli esperti, infatti, non sanno ancora se l’apparente minore gravità della variante Omicron (rispetto al Delta) sia una sua caratteristica intrinseca o se sia legata al fatto che colpisca popolazioni già parzialmente immunizzate da vaccini o farmaci. .

Secondo l’OMS, nella settimana terminata domenica, il numero totale di nuovi casi è aumentato dell’11% rispetto a quello precedente, mentre il numero dei decessi è diminuito del 4%. “Ciò corrisponde a poco meno di 5 milioni di nuovi casi e oltre 44.000 nuovi decessi”. Il maggior numero di casi è stato registrato negli Stati Uniti, negli Stati Uniti, in Francia e in Italia.

READ  si è impiccato nella sua stanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *