Il papà di Adele è morto, non si parlavano da anni e vivevano con 50 sterline al giorno – Corriere.it

Non si parlavano da anni. E ora non potranno più farlo. Mark Evans, il padre di Adele, è morto all’età di 57 anni dopo aver combattuto contro il cancro intestinale per più di 8 anni. Una fonte di Sole ha rivelato che la famiglia dell’artista era visibilmente turbata per la sua morte, ma il rapporto tra padre e figlia è rimasto acido fino alla finenonostante i tentativi di aggiustare le cose. Mark Evans aveva rinunciato alla cantante all’età di 3 anni, un trauma che ha lasciato un segno profondo nella bambina che, crescendo, ha rivelato di aver faticato a trovare l’amore a causa dei suoi problemi con l’abbandono. Evans era un pilota (nel 2019 ha rivelato che stava vincendo 50 libbre al giorno parto) e ammise di essere stato un cattivo padre, soprattutto quando sua figlia era piccola: Ho bevuto due litri di vodka e sette o otto pinte di Stella quotidiano. Bevo così da tre anni. Dio solo sa come sono sopravvissuto.

Dopo aver superato i problemi di alcol, il padre ha detto di averlo fatto cuore spezzato per via del suo rapporto con Adele e per il desiderio di essere un normale nonno per i suoi figli. Ma i tentativi erano falliti nonostante – disse – avesse scritto lettere alla figlia ogni mese senza ottenere alcun risultato. Un’eredità che incombe 150 milioni di sterline, 40 milioni di album venduti in tutto il mondo, ha raggiunto Adele Laurie Blue Adkins, conosciuta semplicemente come Adele 33 anni pochi giorni fa (5 maggio) ed è stata sposata per tre anni (dal 2016 al 2019) con l’imprenditore Simon konecki con cui ha avuto un figlio.

READ  "Sarò sempre zio Gerry, ma ... presto mi arrabbierò" - Libero Quotidiano


11 maggio 2021 (modifica l’11 maggio 2021 | 10:21)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *