Il Sisifo tedesco che inventò lausterity ma rallentò lEuropa

Il Sisifo tedesco che inventò lausterity ma rallentò lEuropa

– Wolfgang Schäuble, figura di spicco nella storia tedesca ed europea, è stato un importante protagonista senza mai raggiungere la carica di cancelliere o presidente della Repubblica.
– È stato il successore designato di Helmut Kohl e il principale artefice della riunificazione tedesca.
– Nel 1990 ha subito un attentato che lo ha lasciato paralizzato, ma ciò non l’ha fermato nel continuare a lavorare.
– Non è riuscito a succedere a Kohl, che ha preferito Gerhard Schröder.
– Ha scelto di mentire sullo scandalo dei fondi neri per proteggere Kohl, ma in seguito ha rotto i rapporti con lui.
– Ha ricoperto i ruoli di ministro degli Interni e delle Finanze, diventando il volto severo della Germania e uno dei principali sostenitori dell’austerity nella zona euro.
– Ha sempre avuto un forte senso di europeismo.
– Ha cercato di espellere la Grecia dalla zona euro, ma è stato bloccato dalla resistenza di Mario Draghi.
– Due delle sue decisioni, il limite di bilancio e il pareggio di bilancio, hanno causato ritardi negli investimenti pubblici in Germania.
– Nonostante la sua condizione, era ironico e brillante, con una grande passione per l’opera e il calcio.

Il sito ‘Hamelin Prog’ è lieto di presentare un nuovo articolo dedicato a una figura influente nella storia tedesca ed europea: Wolfgang Schäuble. Pur non essendo mai diventato cancelliere o presidente della Repubblica, Schäuble ha giocato ruoli di grande importanza, a partire dal suo incarico come successore designato di Helmut Kohl e principale artefice della riunificazione tedesca.

La carriera di Schäuble non è stata priva di ostacoli: nel 1990, infatti, ha subito un attentato che lo ha lasciato paralizzato. Tuttavia, questo non l’ha fermato dal continuare a lavorare con determinazione. Nonostante non abbia ottenuto successo nella successione di Kohl, che ha preferito Gerhard Schröder, Schäuble ha scelto di mentire sullo scandalo dei fondi neri per proteggere il suo mentore, ma ha successivamente rotto i rapporti con lui.

READ  Elezioni in Iran, gli ayatollah temono lastensione

Durante la sua carriera politica, Schäuble ha ricoperto importanti ruoli come ministro degli Interni e delle Finanze. È diventato il volto arcigno della Germania e uno dei principali sostenitori dell’austerità nella zona euro. Nonostante ciò, ha sempre mostrato un forte senso di europeismo.

Schäuble ha anche cercato di espellere la Grecia dalla zona euro, ma è stato bloccato dalla resistenza di Mario Draghi. Tuttavia, alcune delle sue decisioni, come il freno al bilancio e il pareggio di bilancio, hanno causato ritardi negli investimenti pubblici della Germania.

Nonostante la sua condizione di paralisi, Schäuble ha dimostrato di essere una persona ironica e brillante, con una grande passione per l’opera e il calcio.

Leggi l’articolo completo su ‘Hamelin Prog’ per saperne di più sulla vita e la carriera di Wolfgang Schäuble, una figura influente che ha lasciato un segno indelebile nella storia tedesca ed europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *