In corsia fino a 72 anni? Anaao conferma il suo no: “Una norma ad personam per soli 1000 medici” – Hamelin Prog

In corsia fino a 72 anni? Anaao conferma il suo no: “Una norma ad personam per soli 1000 medici” – Hamelin Prog

Il segretario nazionale della Anaao Assomed, Pierino Di Silverio, ha commentato i rumors che indicano la possibilità di un nuovo tentativo di allungare l’età pensionabile dei medici. Secondo Di Silverio, questa proposta potrebbe essere una norma ad personam per favorire alcuni amici e mantenere intatto il sistema di potere universitario. La Anaao Assomed è determinata a tenere alte le barricate perché ritiene il provvedimento offensivo per l’intera categoria e inutile rispetto all’obiettivo dichiarato.

Un rapporto del CAT 2021 indica che ci sono 1.253 dirigenti medici e sanitari che potrebbero rimanere in servizio oltre i 68 anni. Tuttavia, è importante sottolineare che i medici over 68 rappresentano solo l’1,16% di tutti i medici del SSN. Di Silverio si chiede a chi serve veramente questa norma e se i medici e dirigenti sanitari saranno ancora in grado di effettuare turni notturni e festivi o tamponare le carenze di personale.

La Consulta Italiana Interassociativa della Prevenzione è d’accordo con la Anaao Assomed e sottolinea che non si tratta solo di una questione numerica, ma anche della salute dei professionisti. A suo parere, lavorare fino a un’età così avanzata nel settore medico comporta problemi organizzativi, di sicurezza e tutela della salute.

La soluzione più ragionevole, secondo la Anaao Assomed, sarebbe riportare gli organici ai livelli corretti e organizzare i turni in modo adeguato. Tuttavia, riconoscono che questa proposta può essere di difficile attuazione pratica. Pertanto, la Anaao Assomed propone di dare ai medici che desiderano restare in servizio fino a 72 anni il ruolo di tutor per le nuove generazioni.

La Anaao Assomed ha annunciato che continueranno a fare barricate e a bocciare ogni tentativo di salvaguardare privilegi e centri di potere. Sono determinati a difendere gli interessi della categoria medica e assicurare che la salute dei professionisti venga tutelata.

READ  Sanità, lavviso delle Ulss del Veneto: «Non pagate il ticket in anticipo». Dal 2024 si cambia: tariffe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *