Izabella (4 anni) dimenticata sull’autobus dopo una gita scolastica: “Nessuno se n’è accorto”

Izabella (4 anni) dimenticata sull’autobus dopo una gita scolastica: “Nessuno se n’è accorto”

Una bambina di 4 anni di Eindhoven è stata lasciata sull’autobus giovedì dopo la sua gita scolastica a Uden. La bambina si era addormentata e nessuno si accorse che era ancora sull’autobus quando l’autista andò a Helvoirt per prendere un altro gruppo. Dopo pochi minuti, il bambino è improvvisamente scomparso. Solo dopo più di mezz’ora è diventato chiaro dove si trovasse. “La mia testa sta per esplodere”, dice sua madre Antje Pfaff.

Foto del profilo di Ista van Galen

Giovedì i bambini più piccoli della scuola elementare ‘t Palet di Eindhoven sono andati in gita scolastica in una fattoria dei giochi a Uden. Alla fine della giornata, i bambini sono stati riportati a Eindhoven con l’autobus della compagnia Van Gompel. Ma quando l’autobus ha lasciato tutti i bambini a scuola, Izabella, la bambina di 4 anni, è improvvisamente scomparsa.

Izabella si era addormentata ed era ancora sull’autobus, che era già diretto a Helvoirt per andare a prendere gli studenti delle scuole superiori del parco dei divertimenti di Duinoord. “Controlla se c’è qualcuno rimasto sull’autobus prima che parta”, disse con rabbia mamma Antje. “Dimenticare una borsa sull’autobus può sempre succedere, ma una bambina? Ha solo quattro anni.”

“Nessuno se ne va più con mio figlio.”

Poiché Antje era al lavoro, Izabella è andata all’asilo dopo la scuola. “Sono stato chiamato da qualcuno della scuola che mi ha detto che era tornata sull’autobus per Helvoirt”, dice Antje. È subito salita in macchina ed è andata a Helvoirt per andare a prendere sua figlia. “Hanno detto che mia figlia sarebbe potuta tornare a Eindhoven con il prossimo viaggio in autobus, ma ho rifiutato. Nessuno parte più con mio figlio”.

READ  Coronavirus, Crisanti: rispetto agli ingegneri di Amazon, il generale Figliuolo è un apprendista

La stessa Izabella non si accorse del panico. Stava ancora dormendo quando è arrivata a Helvoirt. “Qualcuno l’ha svegliata e mi ha aspettato con lei”, dice Antje.

“Il bambino è stato appena dimenticato.”

Madre e figlia ora sono tornate a casa, ma Antje è ancora molto arrabbiata. “Affidi i tuoi figli a scuola, e poi hai questo. Nessuno ha capito subito che mancava. Mi fa effetto, capisci?”

Il preside della scuola dice che questo non sarebbe mai dovuto accadere. “L’autobus è ancora controllato, ma il bambino stava dormendo ed è stato semplicemente dimenticato”, ha detto il regista Ruben Adriaans a Omroep Brabant. “Abbiamo parlato con l’autista dell’autobus e chiamato la madre. È comprensibile che sia molto arrabbiata. Dovremo valutare insieme come prevenirlo in futuro”. Tutti i genitori sono stati informati dell’incidente via e-mail e Adriaans ha chiamato Antje per scusarsi.

La compagnia di autobus Van Gompel non è stata disponibile per un commento giovedì sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *