JK Rowling ingannata dal falso Zelensky: “Insapore” | Stelle

Lo scrittore britannico non ha apprezzato la battuta, ha detto un portavoce a The Hollywood Reporter. “Era insapore. JK Rowling è stata contattata per parlare del suo lavoro di beneficenza in Ucraina, sostenendo i bambini e le famiglie colpite dal conflitto nella loro zona. Il video distribuito tramite Vovan e Lexus è stato pesantemente modificato, quindi la conversazione non è andata bene rappresentazione di ciò che è stato effettivamente discusso”.

Nel video di 12 minuti, alla Rowling viene chiesto della cicatrice che Harry Potter ha sulla testa, che dicono assomigli alla lettera Z, che viene messa sui loro carri armati dai soldati russi ed è diventata un simbolo di guerra. Hanno anche chiesto all’autore se il personaggio di Potter, Silente, fosse davvero gay e se avesse fatto sesso con persone transgender. Con questo hanno cercato di suscitare una reazione da parte della Rowling, dopo che era stata precedentemente screditata dopo aver fatto una serie di affermazioni dure sulla comunità transgender.

Venticinque anni fa fu pubblicato il primo libro di Harry Potter. Come potrebbe JK Rowling stregare un’intera generazione e poi esserne di nuovo eliminata? Questo e altro in un nuovo podcast Cultura e Media:

READ  Un abbraccio riporta serenità tra Tommaso Zorzi e Giulia Salemi - Grande Fratello VIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.