La guardia costiera italiana cerca di salvare 1.200 persone su due pescherecci nel Mar Mediterraneo

La guardia costiera italiana cerca di salvare 1.200 persone su due pescherecci nel Mar Mediterraneo

©AFP

La guardia costiera italiana sta tentando lunedì di soccorrere circa 1.200 migranti nel Mar Mediterraneo, stipati in due pescherecci. La Guardia Costiera ha già recuperato 2.000 persone in mare in varie operazioni da venerdì.

jvhFonte: BELGA

Attualmente è in corso un’operazione per evacuare 800 migranti da un peschereccio sovraffollato, ha detto la guardia costiera, aggiungendo che è particolarmente complessa perché la barca è sovraffollata.

La barca si trova nelle acque italiane a oltre 190 chilometri a sud-est di Siracusa in Sicilia. Nell’operazione di soccorso sono impegnate tre motovedette della Guardia Costiera e un mercantile, coordinati dalla nave della Guardia Costiera “Nave Peluso”.

Un secondo peschereccio con a bordo 400 migranti è stato intercettato in acque italiane dalla guardia costiera “Diciotti” a sud-est di Capo Passero, all’estremità meridionale della Sicilia. Secondo la Guardia Costiera, due navi mercantili hanno preso parte all’operazione di salvataggio. Lunedì Alarm Phone, un numero per chi è in pericolo in mare, ha dichiarato su Twitter che i migranti a bordo erano “fuori di testa”.

Circa 2.000 persone sono state salvate in più operazioni da venerdì, ha detto la guardia costiera. Migliaia di migranti hanno raggiunto le coste italiane, tra cui l’isola di Lampedusa, nei giorni scorsi a seguito del pericoloso viaggio su imbarcazioni di fortuna dalle coste nordafricane.

READ  Progetto DPCM: 22:00 coprifuoco e lavoro intelligente esteso. Nelle zone rosse negozi chiusi, mobilità vietata e frequenza scolastica fino alla prima media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *