La tradizionale incoronazione di Carlo III viene modernizzata |  mostrare

La tradizionale incoronazione di Carlo III viene modernizzata | mostrare

Sebbene il re britannico sia ufficialmente il capo della chiesa cristiana, la funzione religiosa in onore dell’incoronazione di Carlo III riunirà leader buddisti, ebrei, indù, musulmani e sikh oltre ai vescovi tradizionali.

Sarà un’incoronazione che dovrebbe riflettere la diversità della società odierna, ha affermato in una nota l’arcivescovo Justin Welby, leader spirituale della Chiesa d’Inghilterra. Con questo, Charles vuole dimostrare che vuole essere un re per tutti i residenti del Regno Unito.

Le donne vescovo saranno presenti per la prima volta alla cerimonia. Salmi e preghiere saranno cantati anche in gallese, gaelico scozzese e gaelico irlandese, oltre che in inglese. “Prego affinché tutti coloro che partecipano a questo servizio, religiosi o meno, trovino l’antica saggezza e la nuova speranza che portino ispirazione e gioia”, ha detto Welby.

Con questi nuovi elementi, Charles vuole esprimere che la monarchia millenaria è ancora rilevante in un paese molto più diversificato rispetto a settant’anni fa, quando sua madre Elisabetta salì al trono. Dopotutto, un recente sondaggio ha mostrato che meno della metà dei britannici si definisce cristiana.

Dietro uno schermo

Durante la parte ufficiale della funzione, l’arcivescovo di Canterbury ungerà il re con olio. Questo viene fatto con olio d’oliva profumato dal Monte degli Ulivi a Gerusalemme est. Durante questo tempo sacro, Carlo sarà protetto dalle telecamere in modo che l’unzione sarà vista solo da pochi ecclesiastici di alto rango.

“Quando lo schermo attorno alla sedia dell’incoronazione viene rimosso, ci viene mostrato il re che ha assunto il dovere responsabile di servire Dio e il popolo”, ha detto un portavoce di Lambeth Palace.

READ  Oggetti nascosti nella torta nuziale della regina Elisabetta

È anche la prima volta che le persone avranno un ruolo attivo nella cerimonia. Le persone di tutto il mondo dopo la cerimonia saranno invitate a giurare fedeltà a Charles. Questo “tributo del popolo” – che secondo Lambeth Palace sarà un “coro di milioni” – sostituisce il “tributo di pari” in cui altri nobili giurano fedeltà al nuovo monarca. L’Arcivescovo dirà: “Chiunque, nell’abbazia e altrove, dirà insieme: “Giuro fedeltà a Vostra Maestà, e ai vostri eredi e successori a norma di legge. Quindi aiutami Dio.

Quindi suonerà una banda di ottoni, quindi l’arcivescovo dirà “Dio salvi il re” e chiederà a tutti di rispondere: “Dio salvi re Carlo. Lunga vita a Re Carlo. Possa il Re vivere per sempre (Possa il Re vivere per sempre).

Dopo che Carlo avrà ricevuto oggetti sacri da rappresentanti delle comunità indù, ebraiche, musulmane e sikh, il nuovo re sarà ufficialmente incoronato con la corona di Sant’Edoardo da 2 chilogrammi in testa, dopodiché suonerà il “God Save the King”. Successivamente, Charles prenderà il suo posto nella Gold State Coach e si mostrerà alla gente con Camille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *