L’Ajax dovrebbe fare attenzione a questi giocatori del Napoli

L’Ajax dovrebbe fare attenzione a questi giocatori del Napoli

L’Ajax dovrebbe fare attenzione a questi giocatori del Napoli

PAPÀ

Calcio IL NOSTRO

Il Napoli è l’orgogliosa leader del campionato italiano e ha già schierato il Liverpool in Champions League. Stasera l’Ajax potrà cimentarsi con gli italiani in un possibile duello decisivo. La squadra di Amsterdam dovrebbe fare attenzione a un regista polacco, “Mini-Modric” e “Kvaradona”.

Il Napoli di Luciano Spalletti vuole fare la partita e ha fatto una buona impressione battendo in gran numero il Liverpool (4-1). Quello che l’Ajax non ha fatto, lo ha fatto il Napoli: giocare sotto la pressione degli inglesi.

Piotr Zielinski è la forza trainante dietro il forte gioco di posizione. Il 28enne polacco si è distinto nelle sue prime sei stagioni al Napoli principalmente come giocatore di servizio, ma in questa stagione è diventato un assaggiatore al ‘numero 10’.

Zielinski non è solo importante con i suoi dribbling e passaggi nella preparazione, ma come re degli assist e marcatore si mostra anche espressamente in senso offensivo. Edson Álvarez avrà le mani occupate con il cervello del Napoli.

Lobotka, “vero giocatore dell’Ajax”.

L’Ajax incontra una vecchia conoscenza a Napoli: Stanislav Lobotka. Il 27enne centrocampista ha giocato ad Amsterdam nella stagione 2013/2014. Lo slovacco è stato ingaggiato dall’AS Trencín, con il quale l’Ajax aveva una partnership. Con opzione di acquisto, ma non esercitata.

Scatti professionali

Stanislav Lobotka in azione al Jong Ajax nel 2013, in un duello con il giocatore dell’FC Emmen Sander Rozema

È arrivato al Napoli nel 2020 via FC Nordsjaelland e Celta de Vigo. Lì, “Mini-Modric”, come suggerisce il suo soprannome, è ora uno dei punti di svolta.

“Ha avuto uno sviluppo impressionante”, dice l’allenatore dell’Ajax Alfred Schreuder. “A volte capita nella tua carriera di non avere successo all’Ajax, ma puoi agire in altri modi. Questo la dice lunga anche sulla sua mentalità e sulla sua fiducia in se stessi. È un vero giocatore dell’Ajax, ma il Napoli è anche un un vero top club”.

‘Kvaradona’

Un giocatore che ha fatto venire i brividi ai commentatori è Khvicha Kvaratskelia a causa del suo nome imbarazzante. Ma nemmeno i difensori dell’Ajax si tranquillizzeranno quando arriverà alla Johan Cruijff Arena.

L’esterno georgiano è arrivato in estate dalla Dinamo Batumi per dieci milioni di euro. La guerra tra Ucraina e Russia lo ha costretto a tornare per un certo periodo nel suo paese natale, avendo giocato a calcio in Russia dal 2019.

PAPÀ

Khvisha Kvaratskelia

Per ora, Kvaratskelia vale più di dieci milioni. In Serie A è il capocannoniere del club con cinque gol e anche in Champions League si mostra con i suoi dribbling.

Schreuder impressionato da “Kvaradona”, affrontato da Devyne Rensch. “Dobbiamo farlo giocare da squadra. È molto forte nell’uno contro uno e bravo nell’abbinamento con Zielinski. Con Kvaratskhelia, Zielinski e anche Lobotka, il Napoli ha tre migliori giocatori. Si vede che c’è del calcio in loro. la squadra è”.

Giovanni ‘figlio di’ Simeone

Si è fatto un tatuaggio quando aveva solo tredici anni. “In realtà devi avere diciotto anni per quello, ma ero un così grande fan della Champions League che l’avevo già indossato”, ha detto in precedenza al Guardian. “Mio padre non voleva che lo facessi. E mia madre ha detto: ‘Perché?’ Ho detto: ‘Perché allora posso baciarlo se mai gioco lì e segna il mio primo gol'”.

Scatti professionali

Giovanni Simeone si bacia il tatuaggio della Champions League

Simeone, 27 anni, è sbocciato all’Hellas Verona la scorsa stagione dopo alcune stagioni deludenti. L’attaccante, in prestito dal Cagliari, ha segnato ben diciassette gol. Nelle loro stesse parole, ciò era dovuto principalmente allo yoga e alla meditazione.

“Quando medito arrivo a un’armonia tutta mia, che mi permette di trovare un equilibrio. Un equilibrio che poi traduco in campo”, ha spiegato la sua bella stagione a La Gazzetta dello Sport.

ILLUMINATO

Il programma e la posizione nel girone dell’Ajax

Simeone si è assicurato un trasferimento (in affitto) al Napoli in estate, ma non è stato spesso nella formazione titolare in questa stagione. Tuttavia, a causa dell’infortunio dell’attaccante regolare Victor Osimhen, potrebbe avere la sua occasione, anche se l’allenatore ha optato per Giacomo Raspadori in attacco nella competizione contro il Torino.

‘Cucky’

Proprio come Lobotka, anche Hirving Lozano è una vecchia conoscenza dell’Ajax, ma poi come giocatore del PSV. Il messicano ha fatto furore a Eindhoven dal 2017 al 2019 e si è trasferito al Napoli per 40 milioni di euro. ‘Chucky’ ha segnato 26 gol e fornito 14 assist nelle ultime tre stagioni, ma al momento non è molto contento al Napoli.

AFP

Hirving Lozano al momento non è molto contento al Napoli

Tuttavia, Lozano può sperare in una possibilità contro l’Ajax. Lunedì Spalletti ha detto di essere ancora innamorato del suo attaccante. “Quando gioca mostra qualità che possono aiutarci. A volte giochi un po’ meno, ma poi è fondamentale dare nuovo slancio. È quello che fa Lozano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *