L’eurodeputato italiano Andrea Cozzolino è venuto in Belgio per essere interrogato sul suo ruolo in uno scandalo di corruzione

L’eurodeputato italiano Andrea Cozzolino è venuto in Belgio per essere interrogato sul suo ruolo in uno scandalo di corruzione

Andrea Cozzolino (60 anni) è agli arresti domiciliari a Napoli da metà febbraio, la sua immunità era stata revocata poco prima. È sospettato di essere coinvolto nel grande scandalo di corruzione al Parlamento europeo scoppiato alla fine dello scorso anno. Il nostro Paese ha subito chiesto la sua estradizione, ma questa decisione è stata rinviata più volte.

I suoi avvocati hanno chiesto informazioni sull’assistenza sanitaria e sulle condizioni nelle carceri belghe, tra le altre cose. Alla fine del mese scorso, la giustizia italiana ha comunque accettato l’estradizione. Oggi, secondo le nostre informazioni, è effettivamente andato nel nostro paese. È atterrato alle 15:00 Anche lui è stato immediatamente interrogato ed è attualmente in carcere.

In precedenza abbiamo riferito che Cozzolino è stato consegnato dalla giustizia italiana, ma si è recato nel nostro Paese di sua spontanea volontà. “Ha rinunciato al procedimento in corso in Italia e alla sua impugnazione del mandato d’arresto europeo”, ha dichiarato il suo avvocato Dimitri de Béco.

“E’ venuto in Belgio di sua spontanea volontà per rispondere alle domande degli inquirenti e del gip. Questa sera è stato interrogato dal gip, ma non ha ancora deciso un eventuale mandato. Domani sarà interrogato ulteriormente da la polizia e il giudice istruttore prenderanno una decisione”.

READ  E 'morto Stefano D'Orazio, storico batterista dei Pooh - Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *