L’Italia ha un successore di Valentino Rossi: Francesco Bagnaia incorona il campione del mondo MotoGP 13 anni dopo Rossi

L’Italia ha un successore di Valentino Rossi: Francesco Bagnaia incorona il campione del mondo MotoGP 13 anni dopo Rossi

©REUTERS

È stata la gara più dura della sua vita, ha detto il pilota su strada italiano Francesco Bagnaia dopo aver vinto il titolo mondiale MotoGP. Il pilota Ducati ha concluso nono nell’ultima gara di Valencia e questa classifica è bastata per diventare il primo campione del mondo italiano nella classe regina del motorsport dopo Valentino Rossi nel 2009.

Jens JacobsFonte: Il Telegrafo

La missione di Francesco Bagnaia (Ducati) nell’ultimo Mondiale MotoGP della stagione è stata tanto chiara quanto difficile. Con un posto tra i primi quattordici, l’italiano si è assicurato il titolo mondiale in MotoGP.

I nervi sembravano fare brutti scherzi a Bagnaia. L’italiano ha dovuto inseguire per tutto il tempo dopo una brutta partenza, ma alla fine è arrivato comodamente nono. Più che sufficiente per il titolo mondiale. La vittoria a Valencia è andata infine al finlandese Alex Rins.

Tredici anni dopo la leggenda Valentino Rossi, l’Italia ha un altro campione del mondo. Bagnai succede in lista al francese Quartararo. Colpire: Bagnaia arriva dalla formazione di… Rossi.

Qui viene inserito il contenuto di un social network che vuole scrivere o leggere cookie. Non hai dato il permesso per questo.

“Mi ero prefissato l’obiettivo di finire tra i primi cinque, ma dopo tre o quattro giri ero già alle prese con l’anteriore. Non riuscivo a controllarlo”, ha detto Bagnaia, 25 anni. È stato comunque molto contento che questa macchina non intenzionale gli abbia fatto vincere il primo premio. “Ottenere il titolo mondiale era la cosa più importante e ci siamo riusciti. Sono campione del mondo, suona alla grande.

READ  "Ritiro dagli Stati Uniti completato": 20 anni di guerra finiti

Questo è il secondo titolo mondiale di Bagnaia. Ha vinto il campionato Moto2 nel 2018. Bagnaia nasce dall’allenamento che la leggenda delle corse Rossi ha messo in campo. Il nove volte iridato, che ha concluso la sua carriera l’anno scorso, è stato uno dei primi a congratularsi con il nuovo campione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *