Lize Spit scrive Giveaway della Settimana del Libro 2023

PAPÀ

Notizie ONS

L’autrice fiamminga Lize Spit scriverà il Boekenweekgift del prossimo anno. Lo ha annunciato la Dutch Book Collective Propaganda Foundation (CPNB). L’autore e editorialista Raoul de Jong è responsabile del saggio Boekenweek, il cui tema è “io sono tutto’ ha. Con questo tema la fondazione vuole riflettere sulla “pluriformità della nostra identità”. I due sono la coppia Boekenweek più giovane di sempre.

“All’inizio di quest’anno mi è stato chiesto se volevo scrivere il Boekenweekgift, e dopo una sorprendente ricaduta ho subito detto ‘sì'”, dice Lize Spit, 34 anni, associata della casa editrice Das Mag.

Spit ha pubblicato racconti e poesie ed è salito alla ribalta nel mondo dei libri con il suo debutto Si scioglie (2016). Il romanzo è stato tradotto in sedici lingue e trasformato in un film. “È il più grande onore entrare a far parte di questa lunga serie di bei nomi”, dice Spit, riferendosi agli scrittori che l’hanno preceduta.

De Jong, a sua volta, si dice onorato di scrivere il saggio. “Devo aver pianto quando ho sentito che avrei potuto scrivere il prossimo saggio di Boekenweek, con bolle di moccio e suono. Non capita tutti i giorni che uno come me, metà Groningen, metà Suriname, scrittore di danza, riceva un così grande onore”, dice.

L’editorialista 38enne ha già scritto per Vrij Nederland, Het Parool e NRC Handelsblad. De Jong ha anche pubblicato sei libri.

“Nuova generazione di scrittori”

Il poeta e classicista Ilja Leonard Pfeijffer ha scritto il giveaway di quest’anno, intitolato Monterosso amore mio. È uscito lo scorso aprile. L’autrice Marieke Lucas Rijneveld ha accettato il saggio di Boekenweek quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.